Iscriviti

Calabria, il comune di Morano va in zona arancione su ordinanza del sindaco

Si tratta del paese di Morano (Cosenza) che rimarrà in zona arancione fino al prossimo 9 gennaio. Nell'area del comune aumentano a dismisura i contagi da Covid-19, la Calabria attualmente si trova in zona gialla. Il virus ormai corre in tutta Italia.

Cronaca
Pubblicato il 24 dicembre 2021, alle ore 15:04

Mi piace
0
0
Calabria, il comune di Morano va in zona arancione su ordinanza del sindaco

Con gli oltre 44.000 contagi di ieri 23 dicembre l’Italia ha toccato il suo record di infezioni giornaliere dall’inizio della pandemia. Un aumento costante dei casi, che soprattutto tra novembre e dicembre, complice anche l’arrivo della variante Omicron, ha fatto nuovamente stravolgere i piani di Natale agli italiani. Il Governo si è visto costretto a emanare ulteriori e pesanti restrizioni alle libertà personali, soprattutto nei riguardi delle persone non vaccinate, che sono quelli che rischiano di più se contraggono la malattia Covid-19.

Alcune regioni hanno cambiato colore nelle scorse settimane, come ad esempio nel caso della Calabria, che è passata dal bianco, al giallo. Ma c’è un comune che in queste ore è diventato addirittura zona arancione su ordinanza dello stesso sindaco. Si tratta di Morano Calabro, in provincia di Cosenza. Qui i contagi salgono ormai sempre di più e il primo cittadino, Nicolò De Bartolo, ha deciso di introdurre ulteriori restrizioni. 

Vietati eventi e feste in piazza

L’ordinanza emanata da De Bartolo prevede il divieto di feste ed eventi anche all’aperto, questo perchè durante queste manifestazioni c’è il rischio che si creino pericolosi assembramenti, e ormai in due anni di pandemia abbiamo imparato che è proprio in tali occasioni di convivialità che il virus si diffonde. 

Sono stati annullati altresì tutti gli eventi e feste al chiuso assimilabili alle attività delle discoteche e locali da ballo. Il primo cittadino invita tutti gli abitanti di Morano alla prudenza. L’ordinanza, salvo ulteriori disposozioni, resterà valida fino al prossimo 9 gennaio. I dati dovrebbero essere rivisti pochi giorni prima della scadenza per verificare lo stato dell’epidemia nel piccolo comune. 

L’ordinanza, contingibile ed urgente, è arrivata nella serata del 23 dicembre. In zona arancione le persone non vaccinate, oltre a non poter sostare in bar e ristoranti, neanche al bancone, non potranno uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di assoluta necessità e urgenza.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci devono far capire che la pandemia non è ancora finita, e che c'è bisogno di tanta pazienza ancora per poter uscire dall'emergenza sanitaria. La variante Omicron fa paura e ha costretto già diversi governi europei ad introdurre lockdown e restrizioni per arginare il contagio. La guardia deve restare altissima.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!