Iscriviti

Cagliari, si opera per dimagrire, ma muore per choc asettico: lascia un bimbo

All'ospedale di Cagliari, una mamma di 40 anni, dopo essersi sottoposta a un intervento per la riduzione dello stomaco, perde la vita per uno choc settico. La famiglia apre una inchiesta per capire cosa sia successo.

Cronaca
Pubblicato il 9 novembre 2021, alle ore 13:28

Mi piace
1
0
Cagliari, si opera per dimagrire, ma muore per choc asettico: lascia un bimbo

Sono sempre di più le giovani donne che, per dimagrire, decidono di sottoporsi a un intervento di bypass gastrico o di riduzione dello stomaco, proprio come è successo a una  mamma che è morta per le conseguenze dell’operazione. Lascia un bimbo piccolo e il dramma del marito indignato per quanto successo e che ritiene non giusto morire in questo modo. Qui raccontiamo la sua storia. 

La storia qui presente si svolge in provincia di Cagliari, dove una giovane donna decide, per risolvere i problemi di peso e riuscire a trovare una soluzione, di sottoporsi a un intervento di riduzione dello stomaco per stare bene con sé stessa. Pochi giorni dopo l’intervento, comincia ad accusare un malore e muore in ospedale in seguito a una grave infezione. 

La vittima è Sabina Luciano, una donna di 40 anni di origine sarda che lascia un bimbo piccolo e che ha perso la vita presso il Policlinico di Monserrato in provincia di Cagliari in seguito a un ricovero d’urgenza proprio perché ha accusato dei malori, non appena giunta a casa dopo l’intervento a cui si è sottoposta. 

Inutile dire che la sua morte ha lasciato tutti sgomenti e disperati al punto che ora vogliono capire cosa sia successo che ha causato la sua morte. Il marito ha già presentato un esposto alla magistratura insieme ai suoi legali ed è stata aperta una inchiesta per capire la dinamica di quanto avvenuto. La famiglia, intervistata da L’Unione Sarda, ha raccontato che aveva deciso di sottoporsi a questo intervento per una questione legata alla salute e non per un fattore estetico. 

La donna si era anche trasferita dal Veneto a Cagliari per l’intervento che è andato a buon fine, ma giunta a casa, è iniziato il momento difficile che l’ha portata alla morte a causa di uno choc settico. Il marito afferma che non si può morire in questo modo, mentre le amiche sui social la ricordano così con i progetti per il futuro: “Amica mia non è giusto tutto questo… già fantasticavamo pensando a cosa comprarci dopo l’intervento… quando saremo state belle e magre… e invece ora questa notizia… non doveva andare così…”

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Non doveva andare così, lo dico anch'io, insieme ai tantissimi messaggi di cordoglio e di lutto da parte di amici e familiari che si domandano come sia possibile morire in questo modo. Se l'intervento è andato a buon fine, come è possibile questo choc settico fatale per la donna. Lo staff medico ha molto da spiegare ed è una vicenda purtroppo non isolata dal momento che sono molte le donne che perdono la vita sottoponendosi a questo intervento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!