Iscriviti

Brindsi, arrestato un cantante neomelodico: è accusato di tentato omicidio

L'episodio si è verificato a Brinidisi il 24 ottobre scorso, oggi i carabinieri del comando provinciale hanno arrestato Francesco Tassone, 45enne e cantante neomelodico conosciuto in città. Deve rispondere di tentato omicidio, la vittima sta meglio.

Cronaca
Pubblicato il 5 novembre 2021, alle ore 20:10

Mi piace
0
0
Brindsi, arrestato un cantante neomelodico: è accusato di tentato omicidio

I carabinieri di Brindisi hanno chiuso il cerchio attorno al misterioso episodio che si è verificato lo scorso 24 ottobre, quando in serata un uomo si presentò al Pronto Soccorso dell’ospedale Antonio Perrino con una vistosa ferita al collo. Sin da subito è apparso chiaro che l’uomo, di cui non sono state rese note le generalità, fosse stato aggredito da qualcuno. I sanitari chiamarono immediatamente i militari dell’Arma. La ferita al collo era piutosto seria, e l’uomo aveva anche un trauma all’addome. Il ferito fu accompagnato a bordo di un’auto da qualcuno. 

Ad accompagnarlo presso il nosocomio brindisino, i carabinieri hanno accertato che sia stata un’amica. Inizialmente si pensava che ci fosse stato un diverbio per un parcheggio, ma le cose non stavano così, in quanto la vittima avrebbe avuto con il cognato una furibonda lite sfociata poi nell’accoltellamento. I carabinieri hanno proceduto ad ascolate famigliari e conoscenti del ferito, arrivando a stringere il cerchio attorno a Francesco Tassone, 45enne e cantante neomelodico molto conosciuto in città.

Il ferimento

Le indagini si sono svolte nel più stretto riserbo e non sono state per niente facili, questo anche perchè alcune persone interrogate, tra cui la stessa vittima, hanno omesso dei dettagli che sin da subito potevano condurre al responsabile. All’interno della stanza dell’ospedale dove era ricoverato il ferito i militari hanno piazzato di nascosto un sistema di interecettazione.

Per la seconda volta poi sono stati ascoltati i testimoni. In tre si rivelano utili alle indagini. Questi ultimi avrebbero raccontato agli inquirenti di come quella sera ci fosse stato un litigio in famiglia e avrebbero fatto anche il nome di chi ha impugnato il coltello colpendo la vittima. Ed è così che si è arrivati al Tassone. Nel frattempo la vittima si è ripresa e sta meglio.

Nella giornata di oggi, dopo le formalità di rito, il cantante neomelodico è stato portato nella casa circondariale di via Appia a Brindisi, dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria. Tassone deve rispondere di tentato omicidio. L’interrogatorio di garanzia dell’indagato si terrà entro cinque giorni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Arriva quindi ad una svolta una vicenda che sembrava destinata a rimanere nel mistero. Grazie all'ottimo dei carabinieri si è riusciti a dare un volto e un nome al presunto responsabile del ferimento. La vittima adesso ha ripreso conoscenza e sta bene. Sono ancora da chiarire i motivi che hanno portato alla lite e al conseguente ferimento dell'uomo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!