Iscriviti

Brindisi, stretta sugli assembramenti durante il Natale: dal weekend più controlli

Si è tenuta questa mattina 16 dicembre una riunione in videoconferenza presso la Prefettura del comune capoluogo per mettere a punto la stretta in vista del Natale. Vigilanza anche su vendita illegale di fuochi pirotecnici.

Cronaca
Pubblicato il 16 dicembre 2020, alle ore 21:04

Mi piace
0
0
Brindisi, stretta sugli assembramenti durante il Natale: dal weekend più controlli

Anche a Brindisi, così come in tutta Italia, sta per arrivare una nuova stretta sulle misure anti Covid. In vista di ciò la Prefettura del capoluogo di provincia pugliese, presieduta da Carolina Bellantoni, ha tenuto questa mattina 16 dicembre una riunione in video-conferenza con i comandanti delle varie forze dell’ordine presenti in città, vale a dire carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Locale. I militari saranno chiamati ad una grossa attività di vigilanza sia sulle principali arterie stradali della città, che nei pressi del porto, della stazione ferroviaria e dall’aeroporto. Le vie dello shopping  saranno presiedute dagli uomini in divisa al fine di scongiurare assembramenti.

La direttiva della Prefettura è quella anche di vigilare in luoghi come le piazze, dove è facile che si possano creare assembramenti che, in questo particolare momento storico, sono pericolosi per la salute pubblica. La pandemia da Covid-19, purtroppo, è ancora presente tra di noi e non bisogna abbassare la guardia. Le forze dell’ordine, quindi, controlleranno che i cittadini seguano dettagliamente le regole imposte dalle autorità sanitarie locali e nazionali.

Vigilare su vendita di fuochi pirotecnici illegali

La Prefettura, nella circolare emanata a tutte le forze di polizia, ha raccomandato anche di vigilare sulla vendita di eventuali fuochi pirotecnici illegali. A ciò si dovrebbe affiancare anche una importante opera di sensibilizzazione verso i cittadini, dicendo loro che l’esplosione degli artifizi deve avvenire in maniera responsabile, in modo che non si rischi di arrecare danno ad altre persone. La responsabilità deve essere massima anche in questo caso.

Già negli scorsi giorni le autorità cittadine, come il sindaco Riccardo Rossi, avevano annunciato alla popolazione che durante le festività natalizie sarebbero stati presi provvedimenti ancora più drastici proprio al fine di scongiurare eventuali situazioni di pericolo e incidenti. In questi ultimi giorni le forze dell’ordine stanno già effettuando un capillare controllo del territorio.

Sono state già elevate denunce e sanzioni per violazioni del coprifuoco sanitario notturno e per il mancato rispetto delle sanzioni anti Covid. Alcuni giorni addietro la Polizia di Stato ha provveduto a chiudere una sala scommesse per cinque giorni, in quanto è stata trovata aperta nonostante il divieto di apertura imposto dal Dpcm. L’autorità giudiziaria ricorda che chi non rispetta le regole sarà sanzionato in maniera severa. I controlli saranno già potenziati a partire da questo weekend che del 19 e 20 dicembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Stretta anche a Brindisi in vista del Natale. La città adriatica si prepara quindi a seguire tutta la normativa nazionale anti Covid, e insieme a questo saranno aumentati i controlli anche su reati e crimini di qualsiasi natura. Sarà quindi un Natale blindato, all'insegna della sobrietà. Per quest'anno è andata così, speriamo che le prossime festività, come la Pasqua, siano migliori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!