Iscriviti

Brindisi, notte di Halloween si trasforma in guerriglia urbana a San Pietro Vernotico

Lo sconcertante episodio si è verificato ieri sera a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, dove una banda di teppisti ha esploso pesanti petardi in piazza Domenica Modugno. Provocati anche degli incendi nella zona.

Cronaca
Pubblicato il 1 novembre 2021, alle ore 09:19

Mi piace
0
0
Brindisi, notte di Halloween si trasforma in guerriglia urbana a San Pietro Vernotico

Fumo, aria irresperibabile e paura. Tanta paura ieri sera intorno alle ore 19:00 a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, dove la serata di Halloween si è trasformata in una sorta di guerriglia urbana tra le forze dell’ordine e un gruppo di teppisti che ha messo a soqquadro piazzale Domenico Modugno, lì dove c’è l’unico parco giochi della cittadina. I vandali, non nuovi ad azioni del genere nella stessa San Pietro Vernotico, hanno inserito dei grossi petardi all’interno di alcuni cassonetti dell’immondizia facendoli esplodere letteralmente. 

Grossi pezzi di plastica sono volati a decine di metri di distanza. In quel momento nel vicino parco giochi c’erano famiglie e bambini, che volevano trascorrere una serata in allegria. Ad un tratto altri petardi sono stati fatti esplodere, così come sono saltati in aria altri cassonetti della dofferenziata. Esplosioni forti, che hanno preoccupato anche il vicinato, visto che piazzale Domenico Modugno si trova subito dopo l’entrata nord di San Pietro Vernotico. Via Rieti, una strada che costeggia il piazzale, è diventata inaccessibili anche a causa di piccoli incendi

Boati uditi in diverse zone

I boati provocati dall’esplosione dei petardi sono stati uditi a chilometri di distanza, in diverse zone della cittadina. Una situazione che, gioco forza, ha allarmato le forze dell’ordine, in particolare Guardia di Finanza e carabinieri della locale tenenza, che si sono recati sul posto per vedere che cosa stesse succedendo. 

All’arrivo dei militari la situazione è, se vogliamo, peggiorata ancora di più. Prima il gruppo di teppisti ha insultato i militari della Guardia di Finanza, chiamando gli agenti “infami”. A stretto giro sono giunti i carabinieri, i quali sono stati colti alla sprovvista dal lancio di alcuni petardi contro l’autovettura. 

A quel punto i carabinieri, insultati anche pesantemente dai vandali, non hanno potuto far altro che prendere in mano la situazione. Con non poche difficoltà i militari dell’Arma sono riusciti a bloccare e ad identificare almeno 10 ragazzi, nei confronti dei quali saranno presi i relativi provvedimenti giudiziari nei prossimi giorni. In queste ultime settimane San Pietro Vernotico è sulle pagine di tutti i giornali locali a causa di questi episodi di vandalismo.

Solo la scorsa settimana la casetta abbandonata che si trova all’interno del circuito di MTB per bambini, sempre nei pressi di piazzale Modugno, fu presa di mira dai teppisti che disegnarono all’interno simboli satanici scrivendo frasi, alcune anche volgari. Tra tutte (quest’ultima non volgare ma preoccupante) spiccava quella che inneggiava alla serie Netflix, Squid Game

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quello che sta accadendo a San Pietro Vernotico è un fenomeno che bisogna cominciare a tenere a bada. Sono giornalieri ormai gli episodi di vandalismo che si verificano in città, e le autorità, in primis il sindaco, dovrebbero prendere dei provvedimenti aumentando i controlli in città. Non si può lasciare una bella cittadina come San Pietro Vernotico in balia dei vandali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!