Iscriviti

Brindisi, giovane aggredisce i carabinieri durante un controllo anti Covid-19

L'episodio si è verificato nella serata del 12 novembre a San Donaci, in provincia di Brindisi. Il ragazzo ha tentato di impedire l'ingresso ai militari in un circolo privato. Il ragazzo, un 21enne, è stato portato in carcere a Lecce.

Cronaca
Pubblicato il 13 novembre 2021, alle ore 15:45

Mi piace
0
0
Brindisi, giovane aggredisce i carabinieri durante un controllo anti Covid-19

I carabinieri della Sezione Operativa della compagnia di Brindisi nella serata di ieri 12 novembre sono stati impegnati in un controllo del territorio finalizzato alla prevenzione della diffusione del Covid-19. Alcuni esercizi commerciali della provincia sono stati controllati, così come anche a San Donaci, paese confinante con la provincia di Lecce. Qui i militari dell’Arma si sono recati presso un circolo privato per verificare il rispetto delle norme anti pandemia. 

Per tutta risposta sono stati “accolti” in maniera a dir poco sgarbata da un giovane di 21 anni. Il soggetto non ha particolarmente gradito il controllo dei carabinieri, per cui ha impedito a questi ultim di entrare nell’attività. Gli operanti lo hanno persuaso a desistere dal suo comportamento, quando all’improvviso il giovane gli ha aggrediti fisicamente. A questo punto, dopo averlo bloccato, i militari lo hanno accompagnato in caserma per le formalità di rito. 

Portato in carcere

Al termine delle operazioni, di concerto con il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, il giovane è stato arrestato e portato in carcere a Lecce. Deve rispondere di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Per motivi di privacy le generalità dell’arrestato non sono state rese note. 

Le condizioni dei militari non sarebbero comunque gravi. In questi giorni proseguono serrati infatti i controlli anti Covid in tutta la Puglia, così come anche in provincia di Brindisi, questo anche dato l’aumento dei contagi che sta subendo il nostro Paese. I controlli sono finalizzati alla tutela della salute dei cittadini.

Le forze dell’ordine ricordano di come sia importante utilizzare il Green Pass all’interno dei locali pubblici, come bar e ristoranti. Chi ne è sprovvisto è passibile di pesanti sanzioni amministrative, così come anche gli esercenti che all’ingresso non provvedono a controllare la certificazione verde Covid. Per consumare ai tavoli esterni e al bancone di bar e ristoranti il Green Pass non serve.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come siano molto serrati i controlli anti Covid delle forze dell'ordine. Bisogna rispettare ancora le regole anti pandemia in quanto il Covid-19 è ancora tra noi e sembra non voler mollare la presa. Le autorità segnalano di come in Europa l'inverno possa essere ancora una volta molto duro sul versante della pandemia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!