Iscriviti

Bolzano, uccide l’amico a coltellate durante una lite: si sospetta la pratica di riti esoterici

Dramma la scorsa notte a Brunico, in provincia di Bolzano, dove un 30enne è stato brutalmente assassinato da un 21enne polacco. Il killer avrebbe confessato l'omicidio della vittima, in casa sua trovati teschi e scheletri di plastica. Indagini in corso.

Cronaca
Pubblicato il 29 luglio 2021, alle ore 14:39

Mi piace
0
0
Bolzano, uccide l’amico a coltellate durante una lite: si sospetta la pratica di riti esoterici

Una terribile tragedia si è verificata la notte scorsa a Brunico, in provincia di Bolzano, dove un 30enne, Maximum Zanella, residente in Italia ma nato in Russia, è stato ucciso da un 21enne polacco a coltellate. Secondo quanto riferiscono i media locali, i due avrebbero una lite, al culmine della quale il più grande avrebbe puntato l’arma contro il più piccolo. Il killer è Oskar Kozlowski. L’assassino è stato fermato poco dopo aver compiuto il misfatto dagli agenti della Polizia di Stato. 

Kozlowski sarebbe anche rimasto ferito durante la colluttazione con la vittima. Ai medici che lo hanno preso in cura, il killer ha confessato il delitto indicando anche il posto in cui aveva nascosto l’arma con cui ha colpito il 30enne, ovvero un coltello che ha poi gettato nel fiume Rienza. Le forze dell’ordine hanno quindi immediatamente cercato il coltello nella zona indicata dall’omicida. Al momento non è chiaro che cosa abbia generato la lite tra i due. 

Il sospetto di pratiche esoteriche

Contestualmente al fermo del 21enne, i poliziotti hanno proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare a casa del sospettato, trovando teschi e scheletri di plastica. Per questo, chi indaga, pensa che l’assassino fosse dedito a pratiche esoteriche. Tutte le ipotesi sono al momento al vaglio degli investigatori. 

Dei due giovani si sa che si conoscevano. Anche per questo motivo si sta procedendo ad indagare su tutti i fronti, anche per capire quali fossero gli attuali rapporti tra i due. Sul luogo del fatto di cronaca si è recato anche il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bolzano. 

Il delitto si è verificato nel pieno centro storico di Brunico. La vicenda ha destato sconcerto in tutta la cittadina e nell’intera provincia autonoma di Bolzano. Il killer non sarebbe rimasto ferito comunque in maniera grave. Sul caso si aspettano comunque ulteriori informazioni da parte dell’autorità giudiziaria. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un delitto davvero assurdo quello avvenuto in provincia di Bolzano, dove questo 30enne è stato assassinato in modo brutale da un ragazzo più piccolo di lui. Il fatto che ci sia il sospetto della pratica di riti magici ed esoterici rende il tutto più inquietante. Gli abitanti della cittadina di Brunico sono sconvolti per quanto accaduto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!