Iscriviti

Bolzano, bimba di 8 mesi diventa strabica: ridotta così dalle percosse dei genitori

Sono scattate le manette per i genitori della povera bimba di 8 mesi di Bolzano, diventata strabica per le percosse ripetute e violente dei due, condannati a 3 anni di reclusione.

Cronaca
Pubblicato il 11 maggio 2021, alle ore 12:40

Mi piace
0
0
Bolzano, bimba di 8 mesi diventa strabica: ridotta così dalle percosse dei genitori

Una storia terribile, quella che sto per raccontarvi e che arriva da Bolzano. Una storia che fa riflettere sulla crudeltà umana ai danni di piccoli e indifesi. Qui due genitori sono stati condannati, entrambi a 3 anni di reclusione (un anno in più rispetto a quanto chiesto dalla Procura) con rito abbreviato per aver percosso ripetutamente e tanto violentemente la loro bimba di 8 mesi, da provocarle gravi lesioni, da cui è derivato un indebolimento della vista e, in particolare, uno strabismo.

La decisione è stata presa dalla giudice di Bolzano Carla Scheidle e l’accusa, per la coppia, lui 50enne, lei 34enne, è di lesioni personali aggravate in concorso tra loro. Ora proverò a ricostruire quanto accaduto a questa piccola, cosa ha dovuto sopportare prima che ci si rendesse conto della colpevolezza dei suoi genitori.

La ricostruzione dell’accaduto

I due, per i quali oggi sono scattate le manette, l’avebbero scossa violentemente e ripetutamente, provocando alla bambina emorragie cerebrali e retiniche tipiche della sindrome nota, a livello medico, come Shaken baby, ossia “bambino scosso”. Si tratta di una delle forme più gravi di maltrattamento fisico del neonato e del lattante, rappresentando la prima causa di morte per abuso.

Molto spesso questa forma di maltrattamento è conseguente al pianto incessante, non tollerato dai genitori, come in questo caso. Oggi la piccola ha 5 anni. I fatti si sarebbero svolti nel 2017, quanto i genitori hanno trasportato la figlia d’urgenza in ospedale a Bolzano, dicendo che la bambina era caduta dal letto.

Dopo due notti di ricovero, il padre ha firmato una dichiarazione di responsabilità per riportare la bimba a casa, contro il parere dei sanitari. Ma un successivo ricovero della stessa, per l’insorgenza di uno strabismo, ha fatto si che dagli accertamenti effettuati emergesse una sconvolgente verità, fatta di ripetute percosse ai danni della piccola. Proprio questi accertamenti hanno portato al procedimento penale

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una storia dell'orrore, della crudeltà umana ai danni dei piccoli e indifesi, questa. Io vorrei che per i due genitori le porte del carcere non si riaprissero più e che venissero buttate via le chiavi. Devono pagare tutto il male arrecato alla loro bambina. Tre anni di reclusione è una pena proporzionata al reato commesso? Io credo proprio di no.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!