Iscriviti

Bimbo muore nel seggiolino in un frontale: genitori indagati per omicidio stradale

Sono indagati per omicidio stradale e rischiano il processo i genitori di un piccolo di 2 anni e 4 mesi, morto, mentre era sul suo seggiolino, in un terribile incidente stradale avvenuto nel 2019.

Cronaca
Pubblicato il 10 novembre 2021, alle ore 15:39

Mi piace
0
0
Bimbo muore nel seggiolino in un frontale: genitori indagati per omicidio stradale

Sia che si percorrano piccole distanze, sia che si opti per lunghi viaggi in auto, è necessario e doveroso assicurare i propri bambini nei seggiolini per garantire loro il massimo confort e la massima sicurezza possibili. A regolamentare l’uso dei seggiolini è l‘articolo 172 del Codice della Strada che ne stabilisce l’impiego per bambini fino a 1,50 m, purchè siano omologati e adeguati al loro peso. 

Proprio per un seggiolino mal agganciato, che avrebbe provocato il decesso di un bimbo di 2 anni e 4 mesi, sono indagati per omicidio stradale e rischiano il processo i suoi genitori. Il pm addebita direttamente a loro la non corretta installazione del seggiolino e il non corretto aggancio, che avrebbero provocato il decesso del bambino. 

L’incidente 

Il frontale, dall’impatto devastante, è avvenuto a Rimini, in via Coriano, il 19 marzo 2019. La Golf grigia con a bordo il piccolo assieme al padre e alla madre è finita sul lato della strada, con il muso totalmente schiacciato e il paraurti a qualche metro di distanza, mentre accanto ad essa, vi era la Fiat Punto Bianca dell’altra conducente, con il cofano sollevato. Un incidente terribile, in cui il motore è persino volato via.

Il reato di omicidio stradale viene contestato anche alla conducente dell’altra auto, ritenuta colpevole del sinistro, che viaggiava a velocità elevata. Ora sarà la procura a decidere se chiedere il processo per la coppia, difesa dagli avvocati Stefano Cecchetti e Maria Rivieccio, mentre l’automobilista riminese è difesa dall’avvocato Piergiorgio Tiraferri. 

I pompieri, gli infermieri e i medici hanno lavorato incessantemente per estrarre i corpi dalle lamiere delle auto incidentate e per salvare la vita ai 3 adulti e al bambino. E’ stato immediatamente chiesto l’intervento di un elisoccorso, viste le gravi condizioni del piccolo, che è stato trasportato all’ospedale di Cesena dove, 3 giorni dopo, il suo cuoricino ha smesso di battere per le gravi lesioni riportate nello scontro. Una morte che si sarebbe potuta evitare, quella del bimbo? Pare proprio di si. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte, quella del bimbo di 2 anni e 4 mesi, che si sarebbe potuta evitare se solo il seggiolino fosse stato agganciato correttamente. Ovviamente sarà la procura a decidere se portare a processo i genitori del piccolo deceduto. Riposa in pace angioletto. Sono certa che il Paradiso allevierà ogni tua sofferenza terrena.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!