Iscriviti

Bimba di 11 mesi cade nelle acque del porto di Rimini imbrigliata al passeggino

Un militare della Guardia Costiera si getta nelle acque del porto di Rimini per salvare una bambina, caduta accidentalmente con il passeggino in mare.

Cronaca
Pubblicato il 21 agosto 2021, alle ore 19:33

Mi piace
1
0
Bimba di 11 mesi cade nelle acque del porto di Rimini imbrigliata al passeggino

Terrore nel tardo pomeriggio di venerdì 20 agosto nel porto di Rimini. Una bimba di 11 mesi è caduta in acqua intrappolata nel suo passeggino. Una storia che poteva diventare una tragedia se non fosse stato per l’intervento immediato di un militare della Guardia Costiera che, senza pensarci due volte si è gettato in acqua per mettere la piccola in salvo. 

Non è ancora chiaro come abbia fatto il passeggino ad arrivare al mare. Stando a quanto è stato ricostruito dalle dichiarazioni rese, la madre si sarebbe distratta un attimo. Mentre il passeggino con dentro la figlia finiva dritto in acqua in zona Faro. Proprio una zona dove solitamente alle 19,30 c’è ancora tanta gente che passeggia e fa jogging. 

La madre della piccola ha incominciato a buttare delle urla strazianti dopo aver capito l’accaduto. Grida struggenti che hanno richiamato l’attenzione di un uomo, un militare della Guardia Costiera, che ha sbrogliato la matassa. Grazie alla prontezza di spirito dell’uomo, che si è gettato in acqua ed ha svincolato la bambina dal passeggino, oggi possiamo raccontare un lieto finale. 

I fatti sono avvenuti proprio nelle immediate vicinanze della Capitaneria. Il passeggino non era ancora affondato e la piccola non era ancora scivolata via. Se si fosse perso ancora del tempo per la bambina non ci sarebbe stata alcuna speranza. L’uomo quindi è riuscito a tirare su il passeggino dove era imbrigliata la piccola. 

Dopo averla presa in braccio, l’ha consegnata ad alcune persone presenti sulla banchina e testimoni dei fatti. C’era anche la madre che gridava per la felicità del momento. La piccola invece piangeva disperatamente. Dopo aver salvato una vita, il militare è tornato in ufficio raccontando quanto avvenuto. 

I suoi colleghi lo hanno definito sin da subito eroe, ma lui non ne ha voluto sapere di essere definito così, secondo lui non avrebbe fatto nulla di straordinario. Era il suo dovere. I sanitari del 118 hanno accertato il buono stato di salute della bambina, anche se per la piccola è stato disposto un trasferimento in ospedale per ulteriori accertamenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Mi domando ancora come possa essere possibile quanto avvenuto a Rimini. Certe disattenzioni si possono pagare care, ma sicuramente la madre non pensava che il passeggino potesse cadere in acqua. C'è chi dice che i miracoli non esistono, ma ditemi voi se questo non è un miracolo. Mi piace molto l'umiltà del militare. Queste sono le persone che vanno raccontate e da cui prendere esempio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!