Iscriviti
Torino

Bici rubate a Torino: acciuffati ladri di biciclette. La gallery dei Lupin 2.0 sui social

Ladri delle due ruote sono stati scovati ed assicurati alla giustizia. Nella casa-magazzino è stata rinvenuta refurtiva per svariate decine di migliaia di euro.

Cronaca
Pubblicato il 23 agosto 2021, alle ore 12:56

Mi piace
2
0
Bici rubate a Torino: acciuffati ladri di biciclette. La gallery dei Lupin 2.0 sui social

Cercasi disperatamente ladri di biciclette. La banda che per mesi ha derubato i malcapitati cittadini di bici e monopattini è stata difficile da scovare e da prendere. Gli introvabili, alla fine sono stati scovati. La refurtiva per un valore di 20 mila euro la tenevano in casa, certi che mai nessuno avrebbe bussato alla loro porta. 

Dopo la perquisizione dell’immobile da parte delle forze dell’ordine, nell’appartamento di corso Novara a Torino si sono ritrovati tanti oggetti frutto di svariati furti. Ad avere le chiavi dell’abitazione adibita ormai a magazzino, un uomo di 43 anni di origine marocchina. Tra la merce rubata rinvenuta, anche 7 biciclette, di grande valore, 3 monopattini. 

Ma i ladri di bicilette non si sono fermati solo alle due ruote. Nel magazzino infatti sono stati rinvenuti altri oggetti provenienti da svariati colpi messi a segno negli ultimi mesi, come ad esempio pc, navigatori satellitari, videocamere, dispositivi per la lettura digitale ed ancora abiti firmati ed occhiali da sole griffati. 

I proprietari ddei beni che avevano sporto regolare denuncia sono quindi riusciti a rientrare in possesso dei loro beni. Per i due cittadini marocchini, che già avevano precedenti per furto e stupefacenti, è scattata la denuncia per ricettazione. Finalmente una volta tanto, i Lupin delle nostre città sono stati acciuffati. 

Chissò se per scovare i colpevoli dei tanti urti messi a segno in città non abbia contribuito anche una iniziativa che si legge in alcuni gruppi social di amanti delle due ruote. Come è stato segnalato dal Corriere della Sera, sui social network esisterebbe una gallery di post (con riprese delle videocamere, foto ed identikit disegnati su dei foglietti) che evidenzia la faccia dei Lupin 2.0. 

Tra questi ci sono anche dei personaggi improbabili, come ad esempio quello del pensionato di 60 anni, vestito con abiti eleganti, pizzicato mentre rubava una bici ancorata ad un palo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Quello del furto di biciclette e monopattini è una delle piaghe con cui tutti i giorni si ha a che fare. La denuncia va fatta, ma quando ti viene detto quel "poi le faremo sapere", sai già che della tua bici non avrai più notizie. L'iniziativa sui social è sicuramente una cosa molto utile. Ma che non diventi però un metodo di giustizia fai da te.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!