Iscriviti

Un batterio divora la carne dei bagnanti. Ferito un ragazzo

Un batterio divora letteralmente la carne di bagnanti. A Dublino un ragazzo ha riportato serie ferite. In corso le indagini per saperne di più su questa vicenda

Cronaca
Pubblicato il 20 giugno 2014, alle ore 11:26

Mi piace
0
0
Un batterio divora la carne dei bagnanti. Ferito un ragazzo

La stagione balneare è ormai iniziata in tutta Italia e arrivano i primi pericoli direttamente dal mare. Questa volta non si parla di meduse, ma di un batterio estremamente aggressivo, che divora letteralmente la carne dei bagnanti.

È successo a Dublino, dove la mamma di un ragazzo, che si è bagnato nella acque del fiume Liffrey, ha denunciato quello che secondo lei è un gravissimo caso di inquinamento. Questo fiume è per Dublino un luogo estremamente frequentato durante il periodo estivo, quando tantissimi bagnanti vi si riversano per rinfrescarsi nelle sue acque. Il giovane si è immerso nelle acque e per questo ha avuto delle conseguenze gravissime sul suo corpo.

Il suo corpo, infatti, è stato attaccato e parte della carne è stata letteralmente divorata, creando inoltre una dolorosa ed estremamente aggressiva forma di infezione. A creare tutto questo un batterio particolarmente aggressivo, che riesce a creare danni permanenti alla pelle di coloro che ne vengono attaccati. La mamma del giovane ha, quindi, deciso di rendere pubblica la vicenda, denunciando quanto è accaduto, per ottenere il divieto di balneazione in quelle acque, per evitare che qualcun altro possa incorrere nello stesso spiacevole incidente del figlio.

“Potrebbero venire fuori altri casi, potrebbero esserci conseguenze ben più gravi” ha dichiarato la donna, preoccupata per la salute del figlio, ma anche per la sicurezza dei tantissimi bagnanti, che come il giovane, si sono immersi in queste acque, ritenendole sicure. Nel frattempo le indagini proseguono per identificare il batterio e soprattutto per capire la sua diffusione nelle acque di Dublino e se questa eventuale contaminazione potrebbe estendersi anche ad altre zone del mondo.

L’attenzione rimane comunque alta, dal momento che le ferite riportate dal ragazzo sono abbastanza importanti, tanto da scoraggiare la balneazione, quantomeno nelle stesse acque nelle quali si è immerso questo sfortunato ragazzo.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!