Iscriviti
Bari

Bari, ubriaco sul monopattino elettrico sfreccia in città e simula incidente

Ha rischiato di provocare seri danni un individuo che nelle scorse ore è stato fermato a Bari dalla Polizia Locale mentre si trovava nel Murattiano a sfrecciare con un monopattino elettrico, ledendo l'incolumità di pedoni e automobilisti.

Cronaca
Pubblicato il 26 settembre 2021, alle ore 14:21

Mi piace
0
0
Bari, ubriaco sul monopattino elettrico sfreccia in città e simula incidente

Dopo il ciclista ubriaco beccato nel bolognese, da Bari arriva un’altra vicenda simile, se vogliamo stavolta ancora più grave. Nelle scorse ore, infatti, gli agenti della Polizia Locale del capoluogo pugliese hanno fermato un individuo di 50 anni, del posto, che contravvendo a tutte le regole del Codice della Strada sfrecciava a più non posso con un monopattino elettrico per le vie del centralissimo quartiere Murattiano, mettendo a serio rischio l’incolumità di pedoni e passeggeri. L’uomo è stato bloccato e sottoposto ad alcol test. 

Gli agenti lo hanno trovato con un tasso alcolemico di 4,11 g/l, pari a oltre 8 volte il limite di 0,5, consentito per legge. Nel corso del suo procedere per le vie cittadine, l’uomo ha azzardato sorpassi e anche simulato un incidente, questo in modo da ottenere un ingiusto risarcimento danni. I passanti si sono spaventati quando hanno visto il soggetto correre in quella maniera sul mezzo elettrico. I monopattini elettrici possono essere infatti mezzi pericolosissimi se si conducono senza adeguate protezioni e prudenza. 

Il comunicato della Locale

“La Polizia Locale di Bari, continuerà, senza alcuna soluzione di continuità e nonostante le carenze in organico, a reprimere gli abusi e ad assicurare la sicurezza stradale in ogni zona della Città”– così fa sapere il comandante Michele Palumbo, che ha inviato un comunicato a tutti gli organi di stampa. 

Dall’inizio di questa estate sono state elevate circa 700 multe in danno di conducenti di monopattini elettrici che non rispettavano le norme del Codice della Strada. Ogni giorno, infatti, nelle nostre città si vedono questi piccoli mezzi sfrecciare, e alcune volte sono protagonisti di incidenti anche mortali. 

Nelle prossime ore si potranno conoscere sicuramente ulteriori dettagli su quanto avvenuto a Bari nelle scorse ore. Per motivi di privacy le generalità del denunciato non sono state rese note. Il Governo sta mettendo comunque a punto delle nuove norme per la conduzioni di questi mezzi, sempre più diffusi tra giovani e giovanissimi, ma anche tra gli adulti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di quanto possano essere pericolosi questi mezzi, e di come la gente non rispetti le regole del Codice della Strada anche in queste circostanze. Ci vuole una precisa legislazione affinchè questi mezzi siano condotti attraverso il superamento di un apposito esame di guida, così come si fa per tutti gli altri veicoli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!