Iscriviti
Bari

Bari, lotta agli assembramenti: smontate le panchine sul lungomare e su corso Vittorio Emanuele

Il provvedimento era stato già annunciato alcuni giorni addietro dallo stesso sindaco Antonio Decaro. Domani 18 dicembre saranno smontati altri 124 arredi urbani, oggi ne sono stati portati via 121.

Cronaca
Pubblicato il 17 dicembre 2020, alle ore 19:22

Mi piace
0
0
Bari, lotta agli assembramenti: smontate le panchine sul lungomare e su corso Vittorio Emanuele

A Bari è cominciato il pugno duro del sindaco Antonio Decaro contro gli assembramenti, anche in vista della nuova stretta di Natale prevista dal Governo per contenere la pandemia da Sars-CoV-2. Per evitare situazioni pericolose, a partire da oggi 17 dicembre è cominciato lo smontaggio delle panchine situate sul lungomare e sul centralissimo corso Vittorio Emanuele. Proprio in questa zona, infatti, si verificano la maggior parte degli assembramenti diurni e notturni, con intere comitive di ragazzi e adulti che si fermano a chiacchierare. Da oggi questo non sarà più possibile. 

I tg locali hanno ripreso gli operai del comune al lavoro mentre smontano i bulloni che tengono ancorate le panchine al suolo. Il primo cittadino ritiene che questo sia il momento di rispettare severamente le regole. Da Palazzo di Città spiegano che si tratta di “un ulteriore tentativo per ridurre il più possibile gli stazionamenti di persone”. Nei weekend l’ordinanza del Comune prevede anche la chiusura dei giardini pubblici situati sullo stesso lungomare, in particolare nella zona dell’Umbertino, dove nelle scorse settimane sono state segnalate situazioni di assembramento. 

Saranno 245 gli arredi che verranno rimossi

In totale saranno 245 le panchine che verranno rimosse dal centro della città. Nella giornata di oggi 17 dicembre sono stati rimossi 121 arredi urbani, mentre domani l’operazione sarà completata e verranno asportate le altre 124 presenti. Bari è poi una delle provincie più colpite da questa seconda ondata di coronavirus, per cui le autorità locali vogliono evitare che la situazione peggiori ulteriormente, costringendo il comune a prendere provvedimenti ancora più restrittivi. 

Solo nelle ultime 24 ore nel barese sono stati registrati 523 casi di infezione da Sars-CoV-2, ovvero quasi la metà se si pensa che il 17 dicembre in totale sul territorio pugliese sono stati trovati 1.073 positivi. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria il territorio barese ha fatto registrare 29.624 casi di positività al Covid-19. La situazione viene tenuta sotto stretto controllo da parte delle autorità sanitarie. 

Le panchine che sono state rimosse verranno rimesse al loro posto quanto la fase di emergenza sarà terminata. “Dobbiamo fare qualche rinuncia per tutelare la nostra salute” – così ha spiegato alcuni giorni addietro il sindaco Decaro durante una diretta Facebook, nella quale ha illustrato appunto i provvedimenti che entreranno in vigore da questo weekend. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Gesto particolare quanto significativo quello del sindaco di Bari, che ha deciso di smontare tutte le panchine al fine di scoraggiare gli assembramenti di persone. Gli arredi urbani torneranno al loro posto quanto l'emergenza sanitaria sarà terminata. Per adesso è il momento di tenere alta la guardia e risolvere l'emergenza sanitaria in corso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!