Iscriviti
Bari

Bari, la 13enne suicida era stata esclusa dalla chat delle amichette: "Era solo uno scherzo"

La 13enne morta suicida domenica era stata esclusa dalla chat delle amiche, che non si erano presentate ad un appuntamento a casa sua domenica pomeriggio. "Era solo uno scherzo", si sono giustificate, mentre la polizia indaga per chiarire le cause del gesto.

Cronaca
Pubblicato il 23 novembre 2022, alle ore 20:47

Mi piace
0
0
Bari, la 13enne suicida era stata esclusa dalla chat delle amichette: "Era solo uno scherzo"

Ascolta questo articolo

Dietro il suicidio di una ragazzina di soli 13 anni potrebbe esserci uno scherzo da parte delle amiche, che l’hanno esclusa dalla chat di gruppo nella quale si scambiavano messaggi e non si sono presentate ad un appuntamento. Da qui partono le indagini per capire quale sia la motivazione che abbia portato la 13enne a compiere un gesto tanto estremo.

La ragazzina si è tolta la vita nel tardo pomeriggio di domenica 20 novembre nella sua casa di Monopoli. A fare la terribile scoperta la madre della 13enne, che era rimasta in casa qualche ora, al suo rientro. Nessun messaggio sarebbe stato lasciato per spiegare il perché la giovane abbia fatto quella scelta, né i genitori avevano colto in lei segni di disagio.

In assenza di qualsiasi altro elemento, i carabinieri hanno sequestrato il telefonino della teenager. Da esso, hanno scoperto che la giovane era stata estromessa da una chat di gruppo di WhatsApp, e che le amiche avevano fissato con lei di andare a casa sua domenica pomeriggio, e poi senza avvisare non si erano presentate all’appuntamento.

Era soltanto uno scherzo“, si sono giustificate le ragazzine, quando gli è stato chiesto come mai avessero escluso la 13enne dalla chat e l’avessero lasciata sola a casa. In particolare l’estromissione dalla chat di gruppo era un episodio del quale la giovane aveva parlato ad un parente nei giorni precedenti alla tragedia. Gli inquirenti non escludono però alcuna pista, ed i dati presenti sul telefono e quelli cancellati saranno estratti ed esaminati per ricostruire gli ultimi giorni di vita della minorenne.

La comunità di Monopoli è sconvolta per quanto accaduto, è si è stretta attorno alla famiglia della ragazzina. Lunedì si sono svolti i funerali della giovane. Nel frattempo la Procura ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio, affidato alla pm Silvia Curione e al procuratore aggiunto Giuseppe Maralfa. si tratta di un atto dovuto per poter indagare sugli ultimi giorni di vita della 13enne.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Un pensiero alla madre di questa povera ragazzina, questa donna che è rientrata in casa pensando di trovare la figlia insieme alle sue amichette con le quali aveva fissato, e che invece si è trovata davanti il cadavere della figlia in bagno. Credo che siano tragedie dalle quali sia impossibile riprendersi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.