Iscriviti
Bari

Bari, con gli amici costringeva la fidanzata incinta a prostituirsi: 5 arresti per sfruttamento della prostituzione

Costringeva la fidanzata appena 20enne ed incinta a prostituirsi, acquistando con i soldi la droga per sè e per gli amici. A Bari sono scattate le manette per 5 persone per sfruttamento della prostituzione.

Cronaca
Pubblicato il 6 novembre 2021, alle ore 12:32

Mi piace
0
0
Bari, con gli amici costringeva la fidanzata incinta a prostituirsi: 5 arresti per sfruttamento della prostituzione

Una storia davvero da brividi quella che sto per raccontarvi e che ha per protagonista una ragazza di Bari, costretta a prostituirsi, ricattata dal fidanzato che, insieme ad altre 4 persone, induceva la giovane, poco più che 20enne ed incinta, ad avere rapporti sessuali a pagamento.

Le indagini sono scattate nel mese di novembre scorso, quando la madre della ragazza si è recata dai Carabinieri, raccontando che sua figlia, tossicodipendente, si era allontanata da casa ormai da giorni, temendo che potesse essere stata costretta a prostituirsi da alcune persone che frequentava. Ma la donna si è tranquillizzata quando la figlia si è messa in contatto con lei, rassicurandola sul suo stato di salute.

L’accaduto

I carabinieri, colpiti da questa storia, hanno voluto andarci a fondo e lo scorso dicembre hanno individuato la ragazza a bordo di un’auto di uno sconosciuto. Il conducente, fermato dalle forze dell’ordine, ha riferito di aver contattato la 20enne su un sito di incontri e di aver poi dato 120 euro ad un uomo, per potersi appartare con lei.

Tramite ulteriori indagini, i carabinieri hanno scoperto che un 25enne, approfittando dei sentimenti che la ragazza provava verso di lui, l’ha costretta a prostituirsi, dopo averla fatta allontanare da casa, pubblicando sul web diversi annunci, diretti a potenziali clienti. La 20enne era obbligata a dare tutti i soldi allo sfruttatore che li utilizzava per acquistare la droga.

A lei, invece, mancava persino il denaro per acquistare da mangiare, tanto che per sopravvivere aveva raddoppiato gli incontri quotidiani con i clienti, prostituendosi fino a notte fonda. In questa storia sono coinvolti i due coinquilini della coppia, di 32 e 33 anni, che rispondevano alle chiamate dei clienti, gestendo il ricavato del traffico; il 61enne che forniva la stanza da letto per gli incontri con i clienti, il 39enne che forniva la droga al gruppetto di criminali. Per tutti e 5 sono scattate le manette per sfruttamento della prostituzione. La 20enne ha continuato a prostituirsi per mesi, anche quando ha scoperto di essere incinta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una storia davvero agghiacciante quella di questa ragazza, costretta a prostituirsi persino incinta. Per questi 5 criminali dovrebbero aprirsi per sempre le porte del carcere, senza attenuanti. Come si può accettare che vengano rimessi in libertà a stretto giro? Mi auguro che la giustizia faccia per bene il suo corso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!