Iscriviti

Banda dei Rolex catturata a Roma. Renato Zero tra le vittime

Arrestati quattro napoletani 33enni accusati di fare parte della banda dei Rolex, gli stessi che avevano derubato anche Renato Zero. Altri due colpi sono stati messi a segno poche ore prima della cattura

Cronaca
Pubblicato il 24 maggio 2014, alle ore 16:14

Mi piace
0
0
Banda dei Rolex catturata a Roma. Renato Zero tra le vittime

La Polizia di Roma ha messo fine alle rapine della “banda dei Rolex“, sventata dopo alcune accurate indagini e accusata di aver messo a segno diversi colpi negli ultimi tempi, incluso il furto fatto due settimane fa a Renato Zero. Agli arresti sono finiti quattro napoletani, tutti di 33 anni, che risiedono nei Quartieri Spagnoli. I malviventi avevano eseguito altri due colpi prima di essere arrestati, ma la polizia li ha fermati proprio subito dopo l’ultima rapina, fatta nel quartiere dell’Aurelio.

Il giorno dell’arresto, i quattro malviventi avevano effettuato due rapine con lo stesso identico procedimento di quello eseguito per derubare Renato Zero: hanno individuato la vittima, l’hanno seguita con lo scooter e poi hanno inscenato un finto incidente stradale o l’hanno minacciata con una pistola. A colpo avvenuto, della durata di una manciata di secondi, sono scappati dileguandosi in fretta.

L’arresto da parte della Squadra Mobile di Roma è avvenuto nei pressi della via Medaglie D’Oro, una strada del quartiere dove è avvenuta l’ultima rapina, e dove i malviventi non hanno avuto via di scampo. La banda è senza dubbio la stessa che ha rapinato il cantante proprio davanti al cancello della sua abitazione, sita in via Camilluccia. Lo avevano avvicinato fingendosi suoi fans, i cosiddetti “sorcini”, e con la scusa dell’autografo lo avevano fermato. Invece lo avevano avvicinato per derubarlo del suo prestigioso Audemars Piguet, un orologio del valore di 45 mila euro. La sera del colpo i componenti della banda indossavano il casco e gli occhiali da sole, e hanno anche colpito il cantante alla testa mentre si era sporto dal finestrino, per cui Renato Zero non li ha visti in faccia e non può assolutamente riconoscerli.

Ciò che fa presupporre che questi siano i componenti della banda dei Rolex, è la dinamica con cui sono state eseguite le rapine, quasi tutte con gli stessi approcci e indirizzati a derubare proprio orologi preziosi che molti facoltosi possiedono e che fanno gola ai ricettatori.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!