Iscriviti

Bambino insulta Giuseppe Conte e spara con una pistola la notte di Capodanno: shock a Taranto

Sull'episodio ci sono indagini da parte della Polizia di Stato, l'arma con la quale il piccolo ha fatto fuoco sarebbe una scacciacani. Il filmato è stato postato su Instagram ed è stato anche aggiunto un tag allo stesso Premier Conte.

Cronaca
Pubblicato il 2 gennaio 2021, alle ore 18:31

Mi piace
1
0
Bambino insulta Giuseppe Conte e spara con una pistola la notte di Capodanno: shock a Taranto

La Polizia di Stato di Taranto sta indagando su un vergognoso episodio accaduto la notte di Capodanno nel capoluogo ionico, dove in diverse zone della città ci sono stati festeggiamenti al limite della decenza. Petardi e bombe carta sparati per strada, frigoriferi gettati dai balconi, e poi, quest’ultimo gesto che offende la personalità del Premier. Un impropero incommentabile quello lanciato dal bimbo nei confronti del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Il video è stato pubblicato da qualcuno su Instagram e immediatamente ha fatto il giro della chat Whatsapp e dei social in generale. 

Nelle immagini si vede il bambino, che avrà avuto forse 12 o 13 anni, impugnare una pistola e lanciare parolacce nei confronti del capo del Governo. Subito dopo rivolge l’arma, forse una scacciacani, verso l’esterno del balcone, facendo fuoco, con il rischio di colpire qualche persone che dai balconi vicini assisteva allo spettacolo pirotecnico. Non è chiarissimo chi abbia realizzato il video, ma su questo ci sono, come già detto, le indagini da parte dell’autorità giudiziaria. 

Azioni gravissime

Si tratta di un’azione gravissima messa in campo probabilmente da qualche adulto, che molto probabilmente ha usato il bimbo come “strumento” per poter lanciare il proprio disappunto contro il Premier. Per questo la Polizia sta indagando per risalire ai responsabili. Dalle prime indiscrezioni che giungono dal capoluogo ionico, pare che la famiglia del bimbo sia stata già identificata e non apparterebbe neanche a qualche contesto criminale della zona. Si tratterebbe, quindi, di persone normalissime. Si sta cercando di capire anche ci sia il proprietario della pistola.

Repubblica riferisce che quest’ultimo potrebbe essere lo stesso padre del bambino, ma anche questo particolare sarà chiarito dalle indagini. Sicuramente il piccolo non si è resto conto della gravità delle azioni poste in essere, che già di per loro contengono una sfilza di reati penali, tra cui quello, gravissimo, di vilipendio al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Si sta valutando anche se avvertire i servizi sociali e il tribunale dei Minori

Un episodio davvero scioccante che inorridito tutta la città di Taranto, e l’intera regione Puglia. La Polizia sta anche valutando se gli spari abbiano provocato dei danni agli edific vicini, ma al momento, su questo frangente, non sarebbe emerso nulla di rilevante. Resta la gravità del gesto e del torpiloquio pronunciato dal bimbo. Sul caso si conosceranno ulteriori particolari nelle prossime ore. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un gesto davvero assurdo quello compiuto da questo bambino, che ha insultato con parole irripetibili il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Non è un episodio che fa ridere, ma c'è davvero di cui vergognarsi. Le forze dell'ordine adesso provvederanno a rintracciare i responsabili, che subiranno sicuramente una denuncia salatissima per quanto accaduto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!