Iscriviti

Avellino, focolaio Covid-19 ad Avella: 25 contagiati dopo un matrimonio

Nel piccolo comune di Avella (Avellino) si sono registrati 25 casi di contagio, il sindaco ha disposto la quarantena per tutti i contagiati e i loro familiari. Altre persone venute a contatto con i positivi sono al momento in autoisolamento.

Cronaca
Pubblicato il 21 settembre 2021, alle ore 20:22

Mi piace
0
0
Avellino, focolaio Covid-19 ad Avella: 25 contagiati dopo un matrimonio

Un importante focolaio di Covid-19 è scoppiato in questi giorni ad Avella, piccolo comune della provincia di Avellino, dove 25 persone sono risultate positive al coronavirus Sars-CoV-2, così come riferisce SkyTg24. Cosa hanno in comune questi cittadini? Aver partecipato la scorsa settimana ad un matrimonio che si è svolto tra le provincie di Avellino e Napoli. Secondo quanto riferisce la testata giornalistica online Ottopagine, tutti gli invitati al matrimonio erano vaccinati, per cui erano regolarmente dotati di Green Pass

Al momento le condizioni di salute delle persone contagiate sono buone e non destano nessuna preoccupazione. Già negli scorsi giorni erano emersi dei casi di positività collegati alla cerimonia nuziale. L’Asl di Avellino ha quindi disposto uno screening accurato, sia dei partecipanti che dei loro contatti stretti, questo in modo da accertare se ci siano casi di Covid in altre persone. Il sindaco Domenico Biancardi, in accordo con l’Asl di Avellino, ha disposto la quarantena per tutti i  contagiati e i loro familiari.

Il pericolo focolai

La situazione nel piccolo comune campano rimane quindi sotto controllo. Non c’è da allarmarsi, ma adesso è utile riuscire a completare il tracciamento dei contatti stretti delle persone contagiate. Non è escluso che nei prossimi giorni possano essere riscontrati nuovi casi di positività al coronavirus. 

Nella giornata del 22 settembre in Irpinia si sono registrati 24 casi di contagio. Il tasso di incidenza balza al 5,77% e iniziano ad essere riscontrati anche i primi casi di positività tra le scuole. A Domicella e Rotondi, sempre secondo quanto riferisce Otto Pagine, vi sono stati i  primi episodi con classi in quarantena e alunni isolati in attesa di nuovi tamponi. 

La guardia deve rimanere altissima contro questo patogeno che ha ormai sconvolto le nostre vite da due anni a questa parte. Con i vaccini, così come dimostrato dagli scienziati, si sta riuscendo a tenere sotto controllo la malattia Covid-19 e ad evitare che le persone finiscano in terapia intensiva o perdano la vita. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come il contagio sia possibile anche se si è vaccinati. Quello che bisogna notare, e capire, è che se si è vaccinati contro il Covid e si contrae la malattia si hanno pochissime conseguenze sul proprio organismo e non c'è quasi mai bisogno del ricovero in ospedale. Il vaccino per ora rimane l'unica via d'uscita dalla situazione di emergenza, la via verso la normalità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!