Iscriviti

Avellino, badante deruba vedovo anziano. Sottratti 1.200 euro dal bancomat

Una badante 50enne ha derubato l'anziano di cui si occupava nell'ultimo periodo. Preso possesso del bancomat e del relativo PIN, gli ha sottratto 1.200 euro.

Cronaca
Pubblicato il 17 marzo 2019, alle ore 12:35

Mi piace
2
1
Avellino, badante deruba vedovo anziano. Sottratti 1.200 euro dal bancomat

Ha 50 anni la donna originaria di Castel Baronia, in provincia di Avellino, che ha derubato l’anziano di cui si stava occupando nell’ultimo periodo. A rendersi conto del furto è stato lo stesso uomo che, notando dei misteriosi prelievi fatti con il suo bancomat si è insospettito ed ha così sporto denuncia presso i Carabinieri.

Ci sono volute alcune giornate di indagini approfondite per avere la certezza che ha derubare l’anziano fosse proprio la sua badante ma, al termine degli accertamenti, non ci sarebbero stati più dubbi. Per questo motivo, è scattata la denuncia in stato di libertà per furto, ricettazione ed indebito utilizzo di carte di credito.

Il furto

L’anziano, vedovo da qualche tempo, aveva deciso di chiedere aiuto ad una badante della sua città per far fronte ad alcune problematiche quotidiane.

L’uomo, però, notando alcuni prelievi non giustificati sul resoconto del suo bancomat, ha fatto denuncia ai Carabinieri. Si è scoperto che la badante, avendo piena libertà all’interno dell’abitazione dell’anziano, riusciva, senza troppi problemi, a impossessarsi del bancomat dell’uomo. Conoscendo il PIN, la donna, infatti, prelevava somme di denaro ripetutamete per poi rimettere la carta al suo posto senza che l’anziano se ne accorgesse. L’ammontare della somma rubata risulta essere di 1.200 euro.

Dopo degli accertamenti dei Carabinieri è stato possibile non solo identificare la donna come l’unica colpevole, ma anche trovare delle prove affichè scattasse la denuncia per furto, ricettazione ed indebito utilizzo di carte di credito da parte della Procura della Repubblica di Benevento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - E' molto triste doverlo dire ma è vero che non ci si può fidare di nessuno. In molti dicono che assumere una badante con origini stranieri non sia "sicuro", quando invece le persone non capiscono che il problema non sono le origini, ma quello che queste persone hanno dentro alla testa e al cuore. Derubare un anziano rimasto da solo non è qualcosa che può fare una persona umana, indipendentemente da dove sia nata, e questa triste vicenda ne è una prova.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!