Iscriviti

Asti, le promette un lavoro in vigna, ma abusa di lei dopo la cena

Una giovane di 24 anni spera di ottenere un lavoro come aiuto nella vendemmia, ma invece subisce violenza da chi dovrebbe fornirle un mestiere. Fortunatamente ha avuto il coraggio di denunciare.

Cronaca
Pubblicato il 5 agosto 2021, alle ore 12:06

Mi piace
1
0
Asti, le promette un lavoro in vigna, ma abusa di lei dopo la cena

In tempi come quelli odierni in cui trovare il lavoro sembra essere un miraggio, vi è anche qualcuno che se ne approfitta e, invece di promettere un mestiere a una giovane, la violenta. Un caso del genere è accaduto ad Asti dove la vittima è una giovane 24enne che è stata violentata dall’uomo che avrebbe dovuto darle un lavoro in vigna, considerando l’approssimarsi della vendemmia. Ecco la dinamica dei fatti e cosa è accaduto alla giovane. 

Un cittadino albanese di 28 anni che vive in Italia, per la precisione sul territorio astigiano, da parecchio tempo, è accusato di violenza sessuale ai danni di una giovane 24enne. I due si erano conosciuti poche ore prima, grazie ad amici comuni e hanno deciso di andare a cena per parlare di lavoro, dal momento che il periodo della vendemmia si sta avvicinando e l’uomo cercava qualcuno che lo aiutasse in questa mansione. 

Peccato che l’intenzione dell’uomo fosse di tutt’altro genere e non avesse nessun obiettivo di fornirle un lavoro. L’uomo, approfittando della cena e di una passeggiata lungo le rive del fiume Tanaro, l’ha portata in una zona appartata per abusare di lei. È stata proprio la 24enne a denunciare quanto accaduto in modo da far partire immediatamente le indagini, insieme a delle testimonianze fornite da altri. A quel punto, le indagini hanno portato all’arresto del giovane con l’accusa di violenza. 

In seguito, è stato disposto per lui l’ordinanza di custodia cautelare e si trova attualmente presso la Casa Circondariale di Torino a disposizione dell’A.G. Astigiana che valuterà come comportarsi nei suoi confronti e adottare le misure necessarie per il reato. 

La giovane si trova, in questo momento, in un ambiente protetto della stanza tutto per sé del Comando dei Carabinieri di Asti e, a breve, sarà affidata presso il Centro Antiviolenza Orecchio di Venere

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Povera giovane che sperava di ottenere un lavoro per guadagnare un po' di soldi in vista della vendemmia, ma purtroppo ha dovuto subire la peggiore esperienza che una donna debba sperimentare nella sua vita. Una vicenda che ricorderà purtroppo e di cui porterà i segni. Fortunatamente è riuscita immediatamente a denunciare evitando la stessa sorte ad altre donne.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!