Iscriviti
Roma

Arrestato lo spacciatore che tagliava la droga in cucina e la nascondeva nel forno

Arrestato nel comune di Montelanico (RM), un pusher di 30 anni, italiano, che tagliava e nascondeva la droga in cucina. Rinvenuto anche materiale "amministrativo" con i nomi dei clienti.

Cronaca
Pubblicato il 20 gennaio 2019, alle ore 17:35

Mi piace
6
0
Arrestato lo spacciatore che tagliava la droga in cucina e la nascondeva nel forno

La vicenda si è verificata a Montelanico, un piccolo comune in provincia di Roma. Arrestato dai CC della Compagnia di Colleferro (RM), è stato soprannominato il“pusher/chef dei monti Lepini”. Lo spacciatore è un italiano, che per mestiere fa anche l’operaio.

Lo spacciatore utilizzava la propria cucina per preparare le porzioni di stupefacente, in modo particolare si occupava di cocaina ed hashish. Le indagini, sono iniziate dopo alcune segnalazioni anonime all’arma.

Il sequestro e l’arresto

Dopo diversi giorni di pedinamenti ed investigazioni, è finalmente scattato il blitz dei Carabinieri, che hanno arrestato l’uomo e posto sotto sequestro il notevole quantitativo di stupefacenti rinvenuto nella sua abitazione a Montelanico. L’uomo aveva nascosto la droga anche nel forno dell’abitazione.

I militari hanno recuperato e tolto dal mercato, 7 panetti di hashish, nascosti nel forno della cucina, ed altri panetti, già pronti e sigillati, per un peso complessivo di oltre 0,800 Kg. Sono stati trovati anche 10 g di cocaina, 300 g di mannite, sostanza comunemente utilizzata per tagliare le dosi, un bilancino ed altro materiale atto al confezionamento della droga.  

Nell’abitazione dello spacciatore, teneva anche la contabilità della sua attività. I clienti che si servivano dallo spacciatore non erano soltanto i giovani del posto, ma anche altri clienti provenienti dai paesi limitrofi, che facevano i “pendolari” per acquistare la propria dose. I militari hanno sequestrato anche 950 euro, ritenuti frutto dell’attività di spaccio.

Dopo blitz e l’arresto, il pusher è stato portato nel carcere di Velletri (RM) a disposizione delle autorità ed in attesa del processo per direttissima. I clienti dello spacciatore invece, sono stati segnalati alle autorità come assuntori di sostanza stupefacente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Ennesimo scacco ai pushers della droga da parte delle autorità romane. Ottimo lavoro svolto dalla compagnia dei Carabinieri di Colleferro (RM). Hanno tolto dalla piazza un notevole quantitativo di stupefacente. Questa purtroppo è solo una goccia nel mare. Purtroppo la droga è divenuta una vera e propria piaga sociale. Secondo me i controlli da parte dei Carabinieri dovrebbero essere intensificati, così come i fondi ai CC e pene più severe per gli spacciatori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!