Iscriviti

Ancona, strage in discoteca: 6 morti e più di 100 feriti

Una strage avvenuta in discoteca in tarda notte, in attesa dell'inizio di un concerto. Si contano 6 morti, di cui 5 minorenni. I feriti sono più di 100.

Cronaca
Pubblicato il 8 dicembre 2018, alle ore 10:24

Mi piace
1
0
Ancona, strage in discoteca: 6 morti e più di 100 feriti

Una strage quella avvenuta durante la notte in provincia di Ancona, presso la discoteca “Lanterna Azzurra”, a Madonna del Piano di Corinaldo. Migliaia di ragazzi giovanissimi si erano riuniti per il concerto dell’artista Sfera Ebbasta ma, poco prima che iniziasse l’evento, la folla si è allarmata per un motivo ancora da chiarire, forse l’utilizzo di uno spray urticante all’interno della discoteca. Il fuggi fuggi generale ha creato così uno scenario di morte per sei persone, cinque delle quali minorenni. Si contano invece più di cento feriti.

Le testimonianze che iniziano ad arrivare dai giovani ricoverati presso gli ospedali della zona sono molto confuse e agghiaccianti. Così come racconta uno dei pochi ragazzi che sono stati intervistati, all’interno della discoteca si è iniziato a sprigionare un odore molto acre e, per questo, le persone si sono dirette verso l’uscita, che hanno però trovato chiusa, con i buttafuori del locale che vietavano loro di andarsene.

La calca diventata fatale

Sembrerebbe essere stata l’uscita bloccata una delle cause principali che hanno portato alla terribile strage avvenuta in provincia di Ancona. I giovanissimi, infatti, quando hanno visto bloccata l’unica uscita disponibile, si sono spostati verso un lato della discoteca dov’è presente un muretto che ha dato vita alla strage. Molte persone hanno iniziato a cadere, uccidendo così le prime sei rimaste sepolte da tutti gli altri corpi, e ferendone gravemente altre 120.

Tra le cinque vittime, due ragazzi e tre ragazze minorenni, mentre la sesta vittima – maggiorenne – è una mamma che quella sera ha accompagnato la figlia in discoteca insieme al marito, per esaudire il suo grande desiderio di vedere l’artista che tanto amava sul palco.

Secondo le testimonianze per ora raccolte, a creare l’agitazione generale della folla sembrerebbe essere stato un odore acre sprigionato all’improvviso nell’aria. Si ipotizza che qualcuno abbia utilizzato uno spray urticante all’interno della discoteca, ma non ci sono ancora delle prove certe. Si continua ad indagare su questo fatto, mai accaduto prima in questo paese, che – seppur ancora un mistero – ha tolto la vita e ferito moltissime persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Un buongiorno davvero triste quello di questa mattina. Ci ritroviamo nuovamente a parlare di giovanissimi che escono la sera per andare a divertirsi, e non fanno più ritorno a casa, o con i loro genitori che devono andare a riprenderli in ospedale. Spero che si arrivi presto a capire i responsabili di questa tragedia, e che paghino per quanto accaduto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!