Iscriviti

Ancona, 50enne scheletrico abbandonato nella sporcizia

Scoperto nel primo pomeriggio di ieri un uomo di mezza età che viveva in un appartamento senza luce, acqua, o cibo: l'ennesimo caso di abbandono e di degrado.

Cronaca
Pubblicato il 7 febbraio 2019, alle ore 13:27

Mi piace
1
0
Ancona, 50enne scheletrico abbandonato nella sporcizia

Era da poco passato mezzogiorno quando è arrivata la chiamata di alcuni residenti nel quartiere di Baraccola, in provincia di Ancona. A destare preoccupazioni a chi abita in questo edificio è stato il forte odore che proveniva da uno degli appartamenti, e il non vedere ormai da tempo il proprietario di casa ha fatto pensare al peggio a coloro che gli abitavano vicino, tanto da chiamare il 118.

Sono state inviate sul posto un’auto medica e dei volontari della Croce Gialla che, dopo aver bussato a lungo alla porta dell’appartamento incriminato, si sono ritrovati di fronte ad un uomo di mezza età vivo, ma ridotto ad ossa. Quello che è stato scoperto entrando in casa del 50enne ha davvero dello scandaloso e del preoccupante, tanto che l’inquilino è stato portato d’urgenza in ospedale, e sono stati avvisati i servizi sociali.

In casa tra la sporcizia e senza acqua

I volontari della Croce Gialla hanno dovuto bussare a lungo prima che qualcuno arrivasse ad aprire loro la porta. Forse a causa delle poche energie, dopo un po’ di minuti è arrivato di fronte ai volontari un uomo di 50 anni ridotto completamente alle sole ossa

Entrati in casa, i volontari hanno potuto constatare in prima persona il modo in cui l’uomo stava vivendo ormai da tempo. Senza acqua, elettricità, riscaldamento, e senza il cibo: questa era la quotidinità del signore ritrovato nel quartiene di Baraccola. Il 50enne non mangiava da tempo, tanto che uno dei volontari è corso al supermercato più vicino per prendere subito qualcosa da poter dare all’uomo. 

Dopo lo shock iniziale, il 50enne è stato portato in ospedale per eseguire degli accertamenti medici dovuti allo stile di vita che da tempo stava conducendo. I servizi sociali del comune prenderanno ora in carico l’uomo, ma la notizia che oggi è stata portata alla luce riaccende i riflettori sullo stato degradante, disumano, e di povertà, in cui molti nostri concittadini si trovano a vivere, abbandonati da tutti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Penso che nessuno riuscirebbe a leggere queste notizie senza sentirsi un peso nel cuore. Questo povero 50enne è solo uno dei tantissimi italiani che stanno vivendo in una situazione di tale povertà e sporcizia: quello che più colpisce è non solo lo che lo Stato non ne sia a conoscenza, ma anche che lo ignorino coloro che ci vivono affianco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!