Iscriviti

Agrigento, esplosione metanodotto Ravanusa: sale a 3 il bilancio delle vittime

Un intero quartiere è stato sventrato ieri sera a Ravanusa, in provincia di Agrigento, dove sette palazzine sono state danneggiate e una crollata a seguito di una esplosione del tubo del metanodotto. Due donne e un uomo estratti vivi dalla macerie, nessun bambino risulta disperso.

Cronaca
Pubblicato il 12 dicembre 2021, alle ore 09:44

Mi piace
0
0
Agrigento, esplosione metanodotto Ravanusa: sale a 3 il bilancio delle vittime

La scena è simile a quella di un bombardamento durante una guerra. Un intero quartiere a Ravanusa, in provincia di Agrigento, non esiste quasi più, questo a causa di una potente esplosione avvenuta ieri sera, intorno alle 20:30, quando è esploso il tubo di un metanodotto. Inizialmente si pensava che la deflagrazione fosse stata innescata da una bombola di gas, ma poi si è capito che la deflagrazione è avvenuta sotto terra, partita proprio da un tubo. Una palazzina di quattro piani è crollata e altre sei sarebbero state seriamente danneggiate.

Il bilancio è drammatico: al momento ci sono tre morti accertati, un uomo e due donne, mentre altre due donne sono state estratte vive dalle macerie. Il sindaco di Ravanusa, Carmelo D’Angelo, ha smentito la notizia che tra i dispersi ci siano dei bambini. Questa mattina i Vigili del Fuoco e i soccorritori arrivati da tutta la provincia continuano a scavare tra le macerie. Nel momento in cui scriviamo i Vigili del Fuoco fanno sapere che non si sente più alcuna voce dalle macerie. In totale sono 50 le persone sfollate, le quali sono state accolte in strutture messe a disposizione dall’Amministrazione comunale.

Procura ha aperto indagine

Nel frattempo la Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un fascicolo di inchiesta per disastro colposo a carico di ignoti. Sarebbero sei le persone ancora disperse, tra cui una donna incinta che aveva portato a termine la gravidanza e che mercoledì prossimo era attesa in ospedale per poter partorire. 

L’esplosione è stata talmente tanto potente da far piegare le saracinesche dei garage attigui alle case della zona. Sette palazzine in totale sono crollate e pesantemente danneggiate. Il sindaco ha parlato di un disastro di proporzioni inimmaginabili. Gli allarmi delle auto e delle case intorno hanno cominciato a suonare dopo aver avvertito l’esplosione. 

Ravanusa è un paese di oltre 10.000 abitanti che si trova a 50 minuti di auto da Agrigento. La notizia di quanto accaduto ha sconvolto l’Italia intera. Nelle prossime ore si conosceranno sicuramente ulteriori dettagli su quanto avvenuto nell’agrigentino, e si attendono ulteriori informazioni circa le persone ancora disperse. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quello che è accaduto ieri sera ad Agrigento è qualcosa che toglie le parole dalla bocca. Si resta attoniti e inermi davanti a tragedie simili, che coinvolgono intere comunità. Un intero rione di Ravanusa praticamente non esiste più, sventrato dalla forza di una esplosione fortissima. Ad esplodere sarebbe il tubo di un metanodotto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!