Iscriviti
Milano

A Milano, il sindaco Sala vieterà di fumare all’aperto (dal 2030)

Un progetto di legge senza precedenti in quel di Milano, dove pare che il sindaco Sala abbia intenzione, nell'arco di dieci anni, di vietare di fumare all'aperto in città.

Cronaca
Pubblicato il 18 gennaio 2020, alle ore 19:48

Mi piace
12
0
A Milano, il sindaco Sala vieterà di fumare all’aperto (dal 2030)

Che il fumo faccia male, provocando gravi lesioni all’organismo, è risaputo, ma pare che a seguito di numerosi studi il fumo di sigaretta contribuisca in maniera negativa anche sull’inquinamento ambientale, andando ad inficiare la salubrità dell’aria, un bene prezioso per la vita di tutti.

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha reso una dichiarazione che ha l’aria di essere molto discussa: l’inquilino di Palazzo Marino ha, infatti, annunciato il divieto categorico di fumare in luoghi pubblici, all’aperto, e in tutto il perimetro milanese. Una legge senza precedenti, senza alcuna ombra di dubbio, che provocherà non poche polemiche e dissensi, a partire dalle principali aziende produttrici di tabacco, senza dimenticare ovviamente i consumatori stessi, che si sentiranno sempre più discriminati, trovandosi quindi costretti a smettere di fumare.

Il sindaco in carica infatti si è così espresso: “Entro il 2030 non permetteremo di fumare all’aperto in città. Ma già da subito, a breve, anche alle fermate dell’autobus e in coda per i servizi non si potrà fumare“. Un provvedimento che non vedrà coinvolti solo il genere dei fumatori, ma anche tutti gli esercizi commerciali che fanno uso di forni a legna, come pizzerie e quant’altro, che contribuiscono in maniera sostanziale allo sforamento dei livelli massimi di accettabilità di inquinanti nell’aria.

La questione prioritaria per ora è creare delle limitazioni all’inquinamento dell’aria, e il sindaco vuole iniziare dai riscaldamenti, dai forni a legna, ma soprattutto, almeno per il momento, anche dal traffico automobilistico, considerando che Milano appare essere una città sempre trafficata, con alti livelli di emissioni di anidride carbonica nelle ore di punta.

In seguito, il sindaco ha poi l’ambizioso, quanto particolare, progetto di ridurre l’inquinamento, andando a limitare il consumo di sigarette, aumentando quindi la salubrità dell’aria, ma anche la salute dei cittadini milanesi. In ultimo, infine, Sala ha affermato che il tutto avverrà “attraverso un’ordinanza, se viene approvato il regolamento che conterrà regole su tanti aspetti...”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Un provvedimento senza precedenti che coinvolgerà tutta Milano, e che di certo questo farà discutere molto circa la reale capacità di far rispettare questa futuristica legge: non di meno, sarà interessante appurare in che modo verrà applicata, se esisteranno delle eccezioni, e in che caso. Ovviamente, per ora, è solo una proposta, ma che sicuramente farà smuovere molte acque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!