Iscriviti

43enne muore in ospedale nel brindisino dopo presunto pestaggio: indagano i carabinieri

L'episodio si è verificato a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. La donna è stata soccorsa nella sua abitazione dal personale del 118 ed è deceduta all'ospedale di Taranto.

Cronaca
Pubblicato il 23 dicembre 2020, alle ore 21:12

Mi piace
1
0
43enne muore in ospedale nel brindisino dopo presunto pestaggio: indagano i carabinieri

I carabinieri di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, stanno indagando su un episodio, ancora tutto da chiarire, avvenuto nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. Secondo quanto riferiscono i media locali e nazionali, una 43enne è deceduta in ospedale dopo essere stata vittima di un presunto pestaggio da parte di qualcuno. Il movente del gesto sarebbe sconosciuto.

Al momento gli inquirenti hanno aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti con l’accusa di omicidio preterintenzionale. La donna è madre di un ragazzino di 15 anni. Sarebbe stato proprio l’adolescente a chiamare i soccorsi. 

Stando ai primi accertamenti, le sue condizioni non era preoccupanti, infatti i sanitari del 118 l’hanno portata inizialmente all’ospedale di Francavilla Fontana, cittadina sempre situata in provincia di Brindisi. Dopo poco tempo, le sue condizioni però sono improvvisamente peggiorate, tanto che i medici hanno deciso di trasferirla all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, dove la signora è deceduta poco dopo. Al nosocomio di Francavilla, la vittima è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico che avrebbe interessato la milza

Sopralluoghi nell’abitazione

L’indagine su questo fatto di cronaca è entrata nel vivo proprio nella mattinata del 23 dicembre, quando i carabinieri hanno eseguito dei sopralluoghi all’interno dell’abitazione della 43enne. Al momento, l’immobile è disabitato. Quest’ultimo si trova nel centro storico della cittadina brindisina, in via Roberto Sarfatti 36. Secondo quanto riferisce Brindisi Report i carabinieri hanno proceduto anche ad acquisire i filmati ripresi dalle telecamere della zona, che potrebbero aver immortalato quando successo.

Non sono stati diffusi ulteriori dettagli sull’episodio, ma sulla stampa locale si susseguono gli aggiornamenti. Si sta cercando di capire in primis chi sia stato a compiere un gesto così efferato e quindi anche il movente. Non si sa bene se il dramma sia avvenuto al culmine di una lite o se si sia trattato di un gesto improvviso. Fatto sta che la signora è deceduta molto probabilmente a causa delle gravi lesioni riportate durante la presunta aggressione. 

Tra l’altro, quando è stata soccorsa, la donna era cosciente e vigile. Adesso saranno sicuramente le indagini a chiarire definitivamente che cosa sia avvenuto. La notizia del decesso della signora si è sparsa subito nella cittadina messapica, destando sconcerto e apprensione tra gli abitanti. Per motivi di privacy, preferiamo inoltre non rendere note le generalità della vittima. Non è escluso che nelle prossime ore possano essere effettuati ulteriori accertamenti nell’immobile. All’indagine collaborano anche i carabinieri di San Vito dei Normanni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un giallo veramente tutto da risolvere quello accaduto a Brindisi. Secondo gli inquirenti, chi ha colpito la signora non voleva ucciderla, ma purtroppo le ha provocato ferite molte gravi che hanno costretto i medici ad intervenire subito con un intervento chirurgico. Che cosa sia accaduto resta tutto da appurare. Si resta in attesa di ulteriori riscontri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!