Iscriviti

28 maggio, 40 anni fa la strage di Piazza della Loggia

Il tragico episodio avvenne alle ore 10 di quel 28 maggio, in cui una bomba fece 8 vittime e 130 feriti. Oggi a distanza di 40 anni si commemora la ferita ancora aperta. Un francobollo tra le iniziative

Cronaca
Pubblicato il 28 maggio 2014, alle ore 10:47

Mi piace
1
0
28 maggio, 40 anni fa la strage di Piazza della Loggia

Il 28 maggio del 1974, 40 anni fa alle ore 10.02, a Brescia in Piazza della Loggia si stava svolgendo un comizio antifascista, quando ad un certo punto, da un cestino della spazzatura, esplode una bomba. Si dirà un chilogrammo di tritolo che causò la morte di 8 persone e il ferimento di altre 103.

Oggi a distanza quindi di 4 decenni, la memoria è ancora viva e pure in questo 2014 non mancheranno le commemorazioni; in particolare sarà effettuato un memoriale delle vittime del terrorismo e della violenza politica, con una cerimonia che prevede la posa di formelle in porfido rosso di Valcamonica, dedicate ad ogni persona uccisa in stragi e per mano dell’uomo (oltre quattrocento, per fatti accaduti anche all’estero). L’obiettivo, secondo quanto riferito dall’organizzazione “La Casa della Memoria” è realizzare gradualmente un itinerario che, dalla stele dei Caduti, salga anche dal punto di vista simbolico verso il castello sul colle Cidneo. Così da creare una “via del dialogo” aperta a tutto il mondo, che possa fare di Brescia la città simbolo “della memoria per un futuro migliore, civilmente degno, politicamente relazionato e non conflittuale”.

A tal proposito, per contribuire all’iniziativa, sarà emesso da parte di Poste Italiane un francobollo celebrativo da 70 centesimi; il francobollo non fa esplicito riferimento alla strage, ma da indicazioni di luogo, data e piazza, con una vignetta a cura di Renato Borsoni, in cui appare la colonna sbrecciata, drammatica icona dell’attentato terroristico che si consumò quel 28 maggio 1974 e dove si evidenzia il numero quaranta a ricordare gli anni trascorsi. Un francobollo sullo stile di quello emesso in occasione del ricordo per la Strage di Bologna, nel 26 anniversario del 2 agosto 1980.

Per commemorare la giornata, è stata realizzata anche una mostra fotografica dal titolo “Anni Settanta e dintorni” che sarà in corso fino al 10 giugno nel museo Santa Giulia di via Musei, ed è composta da circa 170 fotografie scattate in quel periodo, che per molti sono considerati i tristi anni di piombo e della strategia della Tensione. 

Attivo in questi giorni anche l’immancabile hashtag  #sempreperlaverità, che si spera possa essere un trend topic almeno in questo 28 maggio.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!