Iscriviti

2 Agosto: Messina ricorda le vittime della strage di Bologna

Anche se in maniera diversa pure quest' anniversario sarà ricordato dall' Associazione che a S. Alessio Siculo ricorda una delle vittime di quel terribile giorno

Cronaca
Pubblicato il 26 luglio 2020, alle ore 22:28

Mi piace
5
0
2 Agosto: Messina ricorda le vittime della strage di Bologna

2 agosto 1980, 2 agosto 2020: sono passati quarant’anni da quando l’Italia si trovò davanti ad una delle tragedie più profonde della sua storia. Quel giorno, alla stazione di Bologna, l’orologio segnava le 10,25 quando una bomba messa lì portò alla morte 85 persone. Tra queste, una era di Sant’Alessio Siculo e si chiamava Onofrio Zappalà.

Per ricordarne la persona nacque su iniziativa di alcuni suoi amici e compagni di scuola un’associazione che ne porta il nome, un’associazione che ogni anno organizza un sentitissimo evento per la riviera jonica del messinese. Ed anche quest’anno, nonostante tutti i problemi e le disposizioni legate al coronavirus, si è riusciti ad avere una manifestazione che sicuramente non farà rimpiangere quelle passate.

Il 2 di Agosto, come ogni anno, alle ore 18,30 ci sarà un omaggio al Cimitero di S. Alessio Siculo alla salma di Onofrio ed a seguire, alle 19,00, nella Chiesa Parrocchiale sempre di S. Alessio Siculo, ci sarà una S. Messa.

Il giorno dopo, la serata dedicata al PREMIO ZAPPALÀ, giunto ormai alla sua XV edizione, si svolgerà come tradizione a S. Teresa di Riva dalle ore 20,30 con la presenza di un pubblico ridotto in soli centotrenta posti ma con la diretta streaming (sui canali di 01TV e sulle pagine dei social Facebook e YouTube), in questa occasione, oltre agli ospiti presenti, saranno collegati da Bologna Paolo Bolognesi (presidente dell’associazione tra i familiari delle vittime della strage) e Cinzia Venturoli.

Una manifestazione che sarebbe stata sicuramente diversa in condizioni normali, anche perché per il quarantesimo anniversario l’associazione aveva dato in stampa un importante libro ed aveva in programma diverse iniziative nel corso di questo 2020. Ad esempio, il tradizionale annullo filatelico che non ci sarà, ed è un peccato visto che in contemporanea il ministero dello Sviluppo il 2 agosto emetterà un francobollo che ricorda proprio la strage (il secondo dopo quello del 2006). Francobollo per il quale si aspettano, secondo le linee guida, i dettagli e che poteva essere indirettamente collegabile anche all’associazione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Triolo

Antonio Triolo - L'associazione Amici di Onofrio Zappalà è una delle più importanti presenti nel territorio jonico: ogni anno riesce ad organizzare eventi di alta qualità affinché non si dimentichi quello che è stato non solo il 2 agosto 1980 ma anche altri eventi tragici che hanno costellato la storia della nostra nazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!