Iscriviti

14 giugno, Roccalumera ricorda il poeta e premio Nobel Salvatore Quasimodo

Grandi appuntamenti a Roccalumera e Messina per ricordare Salvatore Quasimodo, il premio Nobel 1959 per la letteratura, a cinquanta anni dalla sua scomparsa. Vediamo cosa ci sarà il prossimo giovedi a Roccalumera.

Cronaca
Pubblicato il 8 giugno 2018, alle ore 18:51

Mi piace
9
0
14 giugno, Roccalumera ricorda il poeta e premio Nobel Salvatore Quasimodo

Il prossimo 14 giugno saranno passati cinquanta anni esatti da quando il Premio Nobel per la letteratura (nel 1959) Salvatore Quasimodo è morto a Napoli. Per l’occasione, numerosi ricordi sono stati messi in cantiere a cura del comitato organizzatore (formato da vari enti, istituzioni scolastiche, ed associazioni culturali) in collaborazione prevalentemente con il curatore del Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera e della Città Metropolitana di Messina.

Il clou delle celebrazioni sarà proprio il 14 giugno, a Roccalumera, paese natale del padre (lui in realtà nacque a Modica, a causa del lavoro del genitore), molto legato al poeta (tanto da nominarlo anche cittadino onorario) nel quale ebbe modo di scrivere alcune delle sue poesie più belle.

A dare un tocco maggiore di importanza all’avvenimento, anche il Ministero dello Sviluppo Economico, che ha messo in programma l’uscita di un francobollo celebrativo: ancora non si sanno nello specifico i dettagli, se non che il valore non dovrebbe avere un costo esplicito ma una lettera “B”, che equivarrebbe – al momento – a 95 centesimi di euro, valore del costo di una spedizione normale fino a 20 grammi. Stesso valore che, dal 3 luglio a causa degli aumenti di tariffa, diventerà automaticamente di 1,10 euro.

Con questo francobollo, infatti, faranno ufficialmente debutto i francobolli cosiddetti “forever”, già provati nella serie ordinaria delle piazze e leonardesca, che recano la lettera per il servizio e che, in caso di aumenti (o se ci dovessero essere abbassamenti, ma questo sarà improbabile), sarà comunque valido in automatico per la stessa spedizione per la quale il servizio è pagato, e questo anche a distanza di anni, salvo comunicazioni future.

Il francobollo avrà sicuramente i vari prodotti correlati, come l’annullo speciale primo giorno (previsti due, di cui uno a Modica), il bollettino descrittivo, la tessera filatelica, ed il folder.

A Roccalumera ci sarà un annullo speciale realizzato da Poste Italiane su richiesta del Circolo Filatelico Peloritano di Messina, che realizzerà anche una piccola esposizione ed una cartolina commemorativa per ricordare la giornata. Annullo per il quale, si spera, si possa usare il francobollo che uscirà proprio giorno 14. 

Il programma di questa prima serie di appuntamenti dovrebbe prevedere:

Giovedì 14 Giugno – Parco Letterario Salvatore Quasimodo (Antica stazione ferroviaria di  Roccalumera) ore 10.00: deposizione di una corona floreale presso il monumento dedicato al Poeta.

Piazza Quasimodo, ore 10.30: cerimonia di presentazione dell’annullo filatelico dedicato al 50° anniversario della morte di Quasimodo, realizzato da Poste Italiane in collaborazione con il Circolo Filatelico Peloritano.

Ore 11.30, convegno “Salvatore Quasimodo: cinquant’anni dopo”  con relatori: Avv. Carlo e Sergio Mastroeni (Parco Quasimodo), Prof. Giuseppe Rando (Univ. di Messina), Marisa Sturiale (cugina del poeta),  Avv. Francesco Carrozza. Poste Italiane allestirà uno stand al Parco Quasimodo, dove sarà possibile acquistare l’annullo filatelico e il francobollo (orario 9.30 – 13.30).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Triolo

Antonio Triolo - Roccalumera per Quasimodo è sempre stata una città importante. Qui ha vissuto per molto tempo, essendo il nonno originario del paesino jonico. E forte è ancora oggi il legame del territorio con lo stesso: per questo motivo, molti appassionati e turisti vengono a visitare il Parco Quasimodo, centro della commemorazione di quest' anniversario.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!