Iscriviti

11 febbraio: Madonna di Lourdes e Giornata Mondiale del Malato

L'11 febbraio 1858, a Massabielle tra i Pirenei, l'Immacolata Concezione è apparsa a Bernardetta, un'umile pastorella. L'11 febbraio di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Malato.

Cronaca
Pubblicato il 4 febbraio 2018, alle ore 19:10

Mi piace
9
0
11 febbraio: Madonna di Lourdes e Giornata Mondiale del Malato

Maria, la Madre di Dio, 160 anni fa, l’11 febbraio 1858, in risposta alla richiesta di Bernardetta Soubirous di rivelarle il suo nome, si è proclamata essere “l’Immacolata Concezione“. Il dogma dell’Immacolata Concezione di Maria SS. era stato proclamato da Pio IX con la Bolla Ineffabilis Deus appena quattro anni prima, ma ancora c’era chi discuteva sul dogma. Maria, con apparizioni e miracoli, pose termine ad ogni controversia.

Bernardetta Soubirous era un’umile pastorella che all’alba dell’11 febbraio del 1858 si trovava vicino alla grotta di Massabielle, sulla riva del torrente Gave. Su una rupe della grotta, apparve alla giovinetta una Signora: “Era la più bella fra tutte le donne“, dirà Bernardetta e,descrivendola, aggiunse che era “biancovestita, col capo coperto di un velo scendente sulle spalle, i fianchi cinti d’una fascia azzurra, i piedi nudi baciati da rose olezzanti“: il suo volto era celestiale.

La Madonna apparve ben 18 volte a Bernardette: nella prima apparizione le insegnò a far il segno di croce e a recitare la preghiera utilizzando la corona del Rosario che la stessa Signora teneva penzoloni al braccio. Al secondo incontro Bernardetta giunse armata di acqua santa, temendo che la Signora fosse un inganno del demonio, e gliela gettò addosso. La Signora le rispose con un sorriso benevolo. Al terzo giorno Bernardette ricevette l’ordine di ritornare alla grotta per altre quindici volte. Il 25 marzo, durante l’ultima delle apparizioni, la Signora pronunciò il suo nome: “Io sono l’Immacolata Concezione“. 

Tra tutte le apparizioni va ricordata quella del 25 febbraio per il miracolo dell’acqua che sgorga ancora ai nostri giorni e che giustifica la Giornata Mondiale del Malato celebrata l’11 febbraio in tutto il mondo. La Signora aveva chiesto a Bernadette di lavarsi e bere alla fonte, indicando un punto esatto nel terreno. Bernadette, obbediente al comando della Signora, non vedendo sorgenti, ha cominciato a scavare con le sue mani: doveva lavarsi e bere. Con la fanghiglia s’impiastricciò la faccia e mangiò fili d’erba…tra le risate dei presenti che avevano cominciato a seguirla. Dopo poco, però, dalla buca scavata da Bernadette, cominciò a sgorgare acqua in abbondanza. Un cieco si avvicinò alla fonte, si lavò gli occhi, e riacquistò subito la vista. 

La fama delle apparizioni e dei miracoli si diffuse in fretta in tutta la Francia e nei Paesi circostanti: curiosità e fede si misero in cammino verso la grotta di Massabielle. Bernardetta venne interrogata da autorità civili e religiose, per assicurarsi che non fosse visionaria o addirittura malata di mente; i medici assicurarono che Bernardette era sincera e stava bene: la Madonna con i miracoli comprovava la verità delle apparizioni. I devoti decisero di edificare sul posto un Santuario che ancor oggi è punto di riferimento per ammalati e pellegrini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso che questa Giornata sia tra le più sentite non solo tra i credenti, ma anche in chi vive la fede ai margini. Il dolore, la sofferenza, la malattia, non risparmiano nessuno e allo stesso tempo uniscono le persone nella speranza, nel desiderio della salute per sé e per i propri cari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!