Iscriviti

Dieta Dukan: tutto quello che devi sapere

La dieta Dukan è un regime dietetico utilizzato in tutto il mondo. Si articola in quattro fasi principali e si basa su alcuni principi fondamentali come le proteine pure e la crusca d'avena

Benessere
Pubblicato il 22 maggio 2014, alle ore 17:48

Mi piace
0
0
Dieta Dukan: tutto quello che devi sapere

La dieta Dukan è una delle diete più famose al mondo, addirittura la più utilizzata in Francia patria del suo creatore Pierre Dukan. Sono moltissime le persone in tutto il mondo, che hanno approcciato questo regime alimentare, tra cui anche diversi personaggi famosi che hanno contribuito al successo di questa dieta in tantissimi paesi. Non è stato, però soltanto un cammino roseo quello che ha caratterizzato la dieta Dukan, dal momento che sono stati tantissimi nel corso di questi anni i nutrizioni ed i dietologi che non hanno supportato questo regime dietetico. Molti, infatti, lo hanno duramente rivolgendo critiche piuttosto pesanti anche al suo creatore. Sono, però, tantissimi invece i fan della dieta Dukan in tutto il mondo, che grazie ad essa sono riusciti a perdere pesa come cercavano di fare da tanto tempo. Vediamo, quindi, nello specifico, di conoscere meglio la dieta Dukan.

Come nasce la Dieta Dukan

Forse non tutti sanno che Pierre Dukan era un medico generico, che si stava specializzando in neurologia per bambini paraplegici, quando iniziò ad avvicinarsi alla nutrizione. L’incontro con un uomo in sovrappeso, che Dukan aveva più volte avuto in cura, fu provvidenziale. Deciso a perdere peso, l’uomo gli chiese aiuto e du proprio questo a fare scattare in Dukan un interesse, che nel tempo lo ha portato al grande successo di oggi. Il suo paziente, infatti, era deciso a perdere peso e a fare tutti i sacrifici del caso, ma non era assolutamente intenzionato ad eliminare la carne dalla sua alimentazione. Tuttò iniziò come una scommessa. Dukan propose al suo paziente di tornare il giorno seguente nel suo studio per pesarsi e di mangiare solo carne per cinque giorni da quel momento in poi, scegliendo le varietà più magre, da cucinare esclusivamente alla griglia. Il paziente accettò la sfida e dopo 5 giorni, tornato in studio a pesarsi, aveva perso ben 5 chili. Nonostante la preoccupazione iniziale del medico, il paziente godeva di ottima salute  e affermava di sentirsi estremamente meglio da quando seguiva questo regime alimentare. L’uomo ripeté un altro ciclo di sole proteine e nell’arco di 10 settimane perse ben 10 chili. Le sue condizioni cliniche erano ottime, i valori erano nella norma. Piano piano Dukan introdusse nella sua dieta anche latticini, pollame e uova e continuò a monitorare la sua condizione fisica e, con grande stupore, continuò a trovare dei parametri ottimo. Piano piano introdusse frutta e verdura ed il suo paziente continuava a dimagrire. Questo fu l’inizio della dieta Dukan, un regime alimentare che nel corso degli anni il medico ha migliorato e messo a punto e che oggi costituisce una delle diete più utilizzate e seguite in tutto il mondo. Inoltre, nel tempo, Dukan si rese conto che la sua dieta non era soltanto efficace ma, contrariamente alle altre diete, riusciva a permettere a coloro che la adottavano di mantenere nel tempo i risultati, grazie all’introduzione di un giorno dedicato a settimana in cui consumare soltanto proteine.

La dieta in 4 fasi

La dieta Dukan è strutturata in quattro fasi specifiche, caratterizzate dalla possibilità di poter consumare i cibi prescritti nelle quantità che si desidera, senza calcolarne né il peso né le caloria, contrariamente a molte diete. Vediamo quali sono le fasi.

La fase di attacco

La fase di attacco della dieta Dukan si basa sul cosiddetto “regime delle proteine pure” che permette di dimagrire in maniera rapida in questa prima fase, esattamente come il digiuno o il regime a base di proteine in polvere, ma contrariamente a questi non ha controindicazioni.

La fase di crociera

Durante questa fase si passa al regime delle proteine alternate, ovvero si alternano tra loro giorni di proteine pure a giorni di proteine e verdure, ed alla sua conclusione si raggiunge il peso desiderato.

Fase di consolidamento

Una volta raggiunto il peso ideale, si passa alla fase di consolidamento, durante la quale si vuole consolidare e mantenere il peso raggiunto. È questa, infatti, una fase fondamentale per evitare il fenomeno del rimbalzo, ovvero il recupero del peso perduto e la conseguente dieta per perderlo nuovamente. Si tratta infatti, di un fenomeno per niente salutare per l’organismo. La durata di questa fase è pari a 10 giorni per ogni chilo perso durante le fasi precedenti.

Fase di stabilizzazione definitiva

Questa è l’ultima fase della dieta Dukan, ma anche la più importante. Mantenere il peso definitivamente si basa su tre misure molto semplici, ma che si sono rivelate anche estremamente efficaci: un giorno fisso alla settimana, durante la quale seguire il regime alimentare tipico della fase d’attacco, da seguire ogni giovedì per il resto della vita, l’abbandono dell’ascensore e tre cucchiai di crusca d’avena. Si tratta di tre regole non discutibili e molto rigorose, ma che se seguite permettono di mantenere i risultati ottenuti con la dieta Dukan.

I principi principali della Dieta Dukan

Prima di analizzare nello specifico il metodo della dieta Dukan, è importante capire quali sono i principi teorici, che stanno alla base e su cui tutti è incentrato. La dieta Dukan è un regime alimentare, che ha come obiettivo principale quello di fornire un insieme di regole molto accurate, coerenti tra di loro ed allo stesso tempo molto precise e facili da mettere in pratica, per guidare chiunque decida di perdere peso in questo cammino, spesso difficile. Queste regole si riuniscono in quattro regimi, che devono essere messi in pratica senza pause tra l’uno e l’altro. I primi due, ovvero la fase d’attacco e quella di crociera sono quelle del dimagrimento vero e proprio, mentre i due successivi hanno lo scopo di stabilizzare il peso raggiunto.

Fase di attacco e il principio delle proteine pure

Questa è la prima fase della dieta Dukan ed è quella in cui si perde parecchio peso, rispondendo alle aspettative di chiunque inizi un regime alimentare per dimagrire. Questa fase è basata sul principio delle “proteine pure”, dal momento che limita all’assunzione esclusiva di proteine. In questa fase, quindi, si potranno consumare soltanto proteine, senza l’aggiunta né di verdure né di frutta. Ammesso soltanto l’albume d’uomo, in quanto altamente proteico. Per rispondere alla necessità imposta dal regime delle proteine pure, quindi, bisognerà consumare nella fase d’attacco soltanto alcune varietà di carne, di pesce, di pollame, di frutti di mare, di uova, e di latticini a patto che siano a basso contenuto di grassi. Si tratta di una fase molto aggressiva, che permette anche agli organismi più resistenti alle diete di poter iniziare a perdere peso. Si è mostrata estremamente efficace anche in donne in fase di premenopausa, che tendono a ritenere particolarmente i liquidi, o nelle donne in menopausa, che stanno seguendo una terapia ormonale.

La fase di crociera e le proteine alternate

In questa seconda fase, non si utilizza soltanto il regime delle proteine pure, ma si iniziano ad affiancare anche verdure crude e cotte, fino a questo momento bandite dall’alimentazione. Sia la fase d’attacco che quella di crociera non vedono la necessità di pesare gli alimenti, che potranno quindi essere consumati nelle quantità che si desidera, rendendo in questo modo anche più semplice portare avanti la dieta, dal momento che si può facilmente ovviare al senso di fame aumentando le dosi di proteine o di verdure durante il pasto. Questa libertà è, inoltre, molto importante anche da un punto di vista psicologico, dal momento che spesso è proprio la rigidità delle quantità a far fallire una dieta o ad indurre alla trasgressione, perché stanchi di questa limitazione eccessiva. Il ritmo di alternanza di queste due fasi può variare a seconda dell’età e della motivazione personale, ma in ogni caso, come vedremo, andranno fissate in maniera chiara e senza eccezioni. La fase di crociera dovrà proseguire fino al raggiungimento del peso desiderato.

Fase di consolidamento e la sua durata

Una volta raggiunto il peso desiderato, bisogna mantenerlo. Per questo nella dieta Dukan c’è la fase di consolidamento, la cui durata varia di soggetto in soggetto, dal momento che bisognerà seguire 10 giorni di fase di consolidamento per ogni chilo perso durante le fasi precedenti.

In questa fase l’organismo è estremamente sensibile alle calorie ed è facile riprendere i chili persi, la vera spina nel fianco di chiunque si sottoponga ad un regime dietetico. Per questo l’inizio della fase di consolidamento punta su alimenti più ricchi e piacevoli, le cui quantità e varietà, però, saranno inizialmente limitate per evitare di sovraccaricare tutto in una volta il metabolismo. Verranno, quindi, introdotte due fette di pane, una porzione di frutta ed una di formaggio al giorno, due porzioni di farinacei alla settimana e due pasti liberi, cosiddetti di festa, a settimana. Una volta raggiunto il peso desiderato, infatti, è estremamente importante riuscire ad introdurre nuovamente nell’alimentazione alimenti importanti, come il pane, il formaggio o la frutta, che forniscono all’organismo principi nutritivi essenziali. E’, però, importante che questa introduzione sia graduale per evitare pericolose sbandate.

La fase di stabilizzazione del peso

Una volta terminata anche la fase di consolitamento, la dieta Dukan fornisce delle indicazioni anche per il periodo successivo, che costituisce poi il vero banco di prova dell’efficacia di una dieta. In questa fase, quindi, vengono proposte tre regole essenziali, che andranno seguite per tuta la vita ma che vista la loro semplicità non saranno limitative: dedicare il giovedì al giorno delle proteine pure in cui seguire la dieta tipica della fase d’attacco, 3 cucchiai di crusca d’avena al giorno in quanto estremamente salutare per il nostro corpo e l’abbandono dell’ascensore, per fare quella dose giornaliera di movimento che è tanto importante per la salute dell’organismo.

Per quanto possano sembrare eccessive queste regole, coloro che hanno finalmente raggiunto il peso desiderato non hanno statisticamente molti problemi, ma anzi le accettano di buon grado per cercare di mantenere il proprio peso nel tempo.

Conclusioni

La Dieta Dukan prevede, quindi, una prima fase di attacco, una fase di crociera in cui si inseriscono alcuni alimenti, una fase di consolidamento per mantenere il peso ed infine una fase di stabilizzazione per mantenere poi i risultati ottenuti durante tutto il regime alimentare. La Dieta Dukan è famosa in tutto il mondo e tantissime persone l’hanno già provata, i pareri sulla sua efficacia sono discordanti, sopratutto per quanto riguarda il principio delle proteine pure.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!