Iscriviti

Filippine, trovati 40 chili di plastica nello stomaco di una balena.

La carcassa della balena è stata ritrovata nel mare delle Filippine, morta a seguito di uno shock gastrico, causato da 40 chili di plastica nel suo stomaco.

Ambiente
Pubblicato il 19 marzo 2019, alle ore 07:12

Mi piace
9
0
Filippine, trovati 40 chili di plastica nello stomaco di una balena.

Nonostante il problema dell’inquinamento ambientale sia argomento di discussione quotidiana, soprattutto dopo i “Friday for Future” promossi dalla sedicenne Greta Thunberg paladina della salvaguardia ambientale, continuano ad arrivare notizie poco incoraggianti.

I biologi marini Filippini, tramite un post Facebook, fanno sapere della loro incredibile scoperta: il ritrovamento della carcassa di una giovane balena morta a causa di un grosso quantitativo di plastica trovato all’interno del suo stomaco.

Il ritrovamento

La balena senza vita è stata recuperata dai biologi marini del D’Bone Collector Museum, nei mari a est di Davao City, nelle Filippine. Solo in seguito all’autopsia si è scoperto che il povero animale è morto per shock gastrico dovuto alla presenza di ben 40 chili di plastica nel suo stomaco. I ricercatori fanno sapere che di tutti quei chili, 16 erano di sacchetti di riso, 4 erano di borse per le piantagioni di banane e i restanti chili erano borse della spesa.

Nonostante i biologi marini siano oramai abituati a far ritrovamenti di questo genere, non era mai stato trovato un esemplare con così tanta plastica all’interno del suo stomaco. L’ultimo caso record era stato registrato nel giugno dello scorso anno, dove all’interno del ventre di un altro esemplare di balena sono state ritrovate 80 buste di plastica, 8 chili di spazzatura.

I ricercatori stimano che nei mari thailandesi circa 300 esemplari di animali marini, tra cui balene, tartarughe e delfini, ogni anno perdono la vita proprio perchè ingeriscono materiali plastici. Ciò accade in quanto l’utilizzo della plastica usa e getta sia molto diffuso nel sud est asiatico. Secondo un rapporto dell’Ocean Conservary, fatto nel 2007, emerge che da soli la Cina, l’Indonesia, le Filippine, la Tailandia e il Vietnam hanno gettato nei mari un quantitativo di plastica superiore a tutto il resto del mondo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Elisabetta Monda

Elisabetta Monda - In tutto il mondo l'uso della plastica monouso è ancora molto diffuso, nonostante in molte nazioni si sta cercando di ridurne l'utilizzo, ancora molto deve essere fatto. In particolare, dovrebbero essere le grandi multinazionali a dover trovare un utilizzo alternativo alla plastica per il loro confezionamento dei loro prodotti. Senza dimenticare che anche ognuno di noi dovrebbe smaltire la plastica nel modo adeguato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!