Iscriviti

Matteo Renzi l’asfaltatore, le reazioni del Pdl

L'ultima uscita del sindaco di Firenze non è piaciuta affatto agli esponenti del Pdl, secondo i quali Renzi punta alla caduta del governo

Politica
Pubblicato il 16 settembre 2013, alle ore 15:54

Mi piace
0
0
Matteo Renzi l’asfaltatore, le reazioni del Pdl
Pubblicità

“Se andiamo alle elezioni, li asfaltiamo”, queste le parole di Matteo Renzi al Carroponte di Sesto San Giovanni per la chiusura della festa milanese del Pd.

E, come c’era da aspettarsi, le parole del primo cittadino di Firenze non sono piaciute agli esponenti del Pdl, che leggono nelle parole di Matteo Renzi il desiderio di tornare al voto.

“Finalmente Renzi è venuto allo scoperto. Vuole le elezioni subito e promette di asfaltare il Pdl. Vediamo cosa ne pensano gli italiani. Silvio Berlusconi ha dalla sua parte la forza delle verità, la concretezza dei fatti e l’innovazione d’idee messe al servizio del Paese”, ha ribadito la pitonessa del Pdl Daniela Santanchè, parole a cui fanno eco quelle di Renato Schifani: “Avevamo ragione. Al di là delle dichiarazioni di facciata del suo segretario Epifani, le parole di Renzi confermano che il Pd vuole il voto più di ogni altra cosa. Questo spiega i ritmi impressi alla Giunta fuori da ogni prassi consolidata e la presa di posizione del Pd sulle modifiche alle regole del voto segreto. Tanto accanimento politico nei confronti del nostro leader ha un solo obiettivo per il Partito democratico: andare alle urne il prima possibile. E Renzi lo ha fatto capire chiaramente”, ha detto il presidente dei senatori del Pdl.

A sostegno di Matteo Renzi sono poi arrivate le parole di alcuni dei propri parlamentari: “Schifani guardi a casa propria: falchi, colombe pentite e pitonesse fanno di tutto per provocare una crisi di governo – dicono i senatori renziani Claudio Moscardelli, Laura Cantini e Mario Morgoni – da Matteo Renzi nessun accanimento contro Berlusconi ma solo rispetto della legge”.

Lo stesso Matteo Renzi non ha mancato la controreplica, rispondendo ironicamente sempre da Milano: “Continuo solo il mio lavoro, negli ultimi quattro anni a Firenze abbiamo asfaltato 142 km di strade. Per cui è evidente che non ho cambiato lavoro ma continuo a fare quello che ho cominciato”.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!