Iscriviti

iPhone 8: dimensioni, form factor del display, e collocazione del Touch ID

Nell'attesa del WWDC 2017, che svelerà le peculiarità del nuovo iOS 11, diverse indiscrezioni provenienti dalle catene produttive di Apple svelano le dimensioni del device, il form factor del display, e l'eventuale disposizione del Touch ID.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 giugno 2017, alle ore 12:57

Mi piace
14
0
iPhone 8: dimensioni, form factor del display, e collocazione del Touch ID
Pubblicità

Secondo quanto già visto le settimane scorse, il nuovo iPhone 8 dovrebbe venir presentato il 17 Settembre prossimo, ma – nel frattempo – dal 5 al 9 Giugno, al McEnery Convention Center di San José, in California, si terrà il WWDC 2017, la kermesse dedicata da Apple al mondo degli sviluppatori e, a quanto pare, l’occasione potrebbe essere propizia anche per conoscere qualcosa a proposito del nuovo iPhone 8.

Al WWDC 2017, Apple presenterà – oltre a qualche aggiornamento hardware minore, e ad uno speaker smart con Siri – anche il nuovo sistema operativo mobile iOS 11. Analizzando le stringhe di codice di quest’ultimo, però, sarà possibile ricavare anche qualche anticipazione del nuovo iPhone 8, sul quale – comunque, nei giorni scorsi – le consuete spifferate non sono mancate.

Su Reddit, l’utente “Foxconninsider”, presentatosi come un interno alla Foxconn, e giudicato attendibile dall’aggregatore di notizie, ha pubblicato alcune rivelazioni inerenti ciò che verrà presentato al WWDC 2017, ed al keynote autunnale dedicato ai nuovi iPhone: secondo l’insider, l’iPhone 8 sarebbe già in fase di test (Engineering validation test, o EVTS) e non avrebbe il Touch ID né sul retro, né affogato nel display. Semplicemente, il sistema di autenticazione degli iPhone, rinnovato, sarebbe mimetizzato in un tasto Home ridisegnato

Ipotesi che, però, contrastano con quanto sostenuto da molti altri rumors. Il portale Slashleaks, confermando alcune indiscrezioni dell’azienda TSMC, ha pubblicato alcuni disegni CAD del nuovo iPhone 8 alquanto esplicativi: in base a questi ultimi, sul davanti, vi sarebbe un display OLED full screen, con cornici laterali inesistenti, e una sorta di penisola in alto, concepita per ospitare la selfiecamera, i vari sensori, e la capsula auricolare. Niente in basso, quindi: sul retro, invece, vi sarebbe un rigonfiamento verticale su un lato, atto ad ospitare una doppia fotocamera con Flash, mentre – in basso – vi sarebbe un cerchietto che, però, ospiterebbe il logo dell’azienda e NON il Touch ID che, quindi, potrebbe essere stato integrato nel display, oppure ubicato nel tasto di accensione laterale, insolitamente più lungo di quanto visto nei modelli precedenti.

Una conclusione, quest’ultima, sulla quale concorda anche la rivista DigiTimes, sempre molto attiva in ambito Apple, secondo la quale il Touch ID non si vedrebbe da nessuna parte perché Cupertino lo avrebbe mimetizzato in una parte bassa del display, dedicandogli un meccanismo di feedback aptico

Makotakara, portale nipponico di indiscrezioni cupertiniane, ha pubblicato un video nel quale, invece, si mostra che le dimensioni dell’iPhone 8 saranno un po’ più grandi di quelle dell’edizione 7: anche una fonte che ha potuto accedere ai dati della catena produttiva coinvolta, ha validato queste ipotesi, fornendo le dimensioni precise del nuovo melafonino, pari a 143.59 x 70.94 x 7.57 mm. Come si può vedere, ne emergerebbe un device di poco più lungo e spesso dell’iPhone 7 da 4.7 pollici (138.3 x 67.1 x 7.1 mm) in virtù di una batteria più capiente, e della scheda logica a 2 strati. Anche rispetto all’iPhone 7Plus (158.2 x 77.9 x 7.3 mm) il confronto sarebbe vinto, seppur di pochissimo, visto il buon lavoro sulle cornici, ed il nuovo rapporto di forma del display, che il quotidiano asiatico “Economic Daily News” ha ipotizzato a 18.5:9, quasi come il Galaxy S8 e l’LG G6

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Mi sono davvero appassionato a questa sorta di indagine relativa alle caratteristiche del nuovo iPhone 8: è interessante vedere come, da una cover o da un modello CAD, si tenti di dedurre la forma del device, e l'eventuale collocazione di questo o quella componente. Senza dimenticare le congetture sulla presenza di una batteria più capiente, vero tallone d'Achille degli smartphone. Ormai manca poco, ed a Settembre potremo vedere quante di queste ipotesi si saranno rivelate corrette, o meno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!