Iscriviti

Strage in California in un centro disabili: 14 i morti

Due uomini armati sono entrati in un centro disabili e hanno ucciso 14 persone in California. E' aperta la pista terrorismo

Esteri
Pubblicato il 3 dicembre 2015, alle ore 09:53

Mi piace
13
0
Strage in California in un centro disabili: 14 i morti
Pubblicità

Strage di massa in America. Purtroppo è successo ancora. Questa volta i terroristi hanno voluto attaccare i più deboli in assoluto.

Questa volta la tragedia si è scatenata contro 14 disabili che alloggiavano presso un centro disabili. La strage è avvenuta a San Bernardino, in California, a poco più di 100 chilometri da Los Angeles.

Un uomo e una donna armati fino ai denti hanno fatto irruzione dentro il centro disabili e hanno ucciso esattamente 14 persone, ne hanno ferite 18 e poi sono scappati a bordo di un SUV. La polizia ha cominciato un inseguimento che si è concluso con l’uccisione dei due killer. Syed Rizwan Farook, 28 anni, e Tashfeen Malik, 27 anni indossavano giubbotti antiproiettile militare e avevano armi automatiche e semiautomatiche e molto esplosivo. l’FBI non esclude la pista terrorismo per questa strage avvenuta a San Bernardino.

La testimonianza di una donna che è riuscita a salvarsi solamente perchè si è chiusa in una stanza a chiave afferma che sono entrati durante la festa di natale e hanno cominciato a sparare, si sono fermati solamente per ricaricare le armi e ricominciare a uccidere quanti più disabili possibili.Barak Obama ha subito dichiarato che si deve trovare trovare una soluzione per la questione delle armi e che non si può assolutamente andare avanti in questo modo. Il presidente degli stati uniti d’America ha affermato: ”Basta con le sparatorie. Il Congresso deve fare di più prevenire la violenza delle armi da fuoco”.

Purtoppo dopo la strage di Parigi e la strage di Mali si aggiunge alla lista un’altra terribile tragedia. Speriamo che si crei il prima possibile una coalizione mondiale per debellare il terrorismo nel mondo.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Francesco Fasanaro - Come ho detto pochi giorni fa penso che ormai siamo entrati nella terza guerra mondiale. Queste due persone erano professionisti, addestrati, armati fino ai denti, pronti a morire. Direi che basta e avanza per considerarsi in guerra a tutti gli effetti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!