Iscriviti
Roma

Scontro in via Cassia tra un 49enne e un cinghiale, l’uomo muore

Un cinghiale, uscito improvvisamente dalla macchia di verde, colpisce un 49enne e lo fa balzare giù dallo scooter. Ferito gravemente alla testa, poco dopo il ricovero, è morto.

Cronaca
Pubblicato il 19 marzo 2017, alle ore 17:25

Mi piace
16
0
Scontro in via Cassia tra un 49enne e un cinghiale, l’uomo muore
Pubblicità

Aveva 49 anni l’uomo che ieri sera qualche minuto prima della mezzanotte, mentre viaggiava tranquillo in sella al suo scooter, ha subito un colpo che gli ha fatto perdere l’equilibrio: un cinghiale l’aveva steso a terra, cadendo ha sbattuto la testa ferendola gravemente.

Il soccorso dei medici del 118, e il trasporto immediato all’ospedale, Villa San Pietro, non è servito a nulla, poco dopo infatti il malcapitato è deceduto. Il fatto è accaduto a Roma, in via dell’Inviolatella Borghese, una strada all’interno dell’omonimo parco, nella zona Cassia.

L’unico testimone dice di aver visto un cinghiale uscire improvvisamente dalla macchia di verde, colpendo molto forte il 49enne. E’ stata disposta comunque l’autopsia che verrà eseguita nei prossimi giorni, per capire cosa sia successo esattamente.

I residenti della zona Cassia avevano segnalato anche in passato la frequenza di animali selvatici lungo la strada trafficata. Non più di 20 giorni un video che riprendeva un cinghiale lungo via Baldo degli Ubaldi, molto vicina al Vaticano, ma zona opposta della città rispetto zona Cassia, ha fatto scalpore.

La Coldiretti lancia un allarme: “l’escalation dei danni, delle aggressioni e degli incidenti è il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici, con il numero dei cinghiali presenti in Italia che ha superato abbondantemente il milione: così la loro diffusione si estende dalle campagne alle città”.

Dalla morte di una persona alla ricerca delle cause la strada è stata breve: “Morire nel 2017 nella Capitale perché si ha la sfortuna di trovare sulla propria strada un cinghiale è una cosa assurda” ha twittato il senatore dem Stefano Esposito chiedendosi anche come mai i cinghiali corrono liberi, forse, la risposta abbozzata, stanno cercando cibo nei cassonetti non svuotati rapidamente.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - Non so se per i cinghiali vivere in macchie verdi cittadine, per quanto grandi esse siano, sia ciò che meritano nella vita. Sta di fatto che si stanno diffondendo sempre più un po' ovunque, diventando un pericolo per l'uomo. Ne ho visti anch'io correre all'impazzata, qualche anno fa. E non mi trovavo in un bosco, ma in una casa privata... stavo uscendo dall'auto, in fretta sono rientrata. Fanno paura.

Lascia un tuo commento
Commenti
Guido Imanon

19 marzo 2017 - 19:30:40

beh, una volta tanto è stato un animale ad uccidere un uomo e non viceversa

0
Rispondi
Marilena Carraro

19 marzo 2017 - 19:38:30

meglio sarebbe che fossero tutti e due in vita...

0