Iscriviti
Roma

Roma, muore neonata di 16 mesi: positiva al morbillo

Una bimba di appena 16 mesi è deceduta all'Ospedale Bambino Gesù di Roma per cause ancora da accertare, anche se è stata riscontrata la positività al virus del morbillo.

Cronaca
Pubblicato il 13 luglio 2017, alle ore 16:53

Mi piace
7
0
Roma, muore neonata di 16 mesi: positiva al morbillo
Pubblicità

Un altro caso di sospetta mortalità a causa della contrazione del morbillo, questo è ciò che ipotizzano i sanitari dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove il 28 giugno scorso è deceduta una bimba di appena 16 mesi che – stando ai risultati delle analisi effettuate dall’Istituto Superiore di Sanità – è risultata positiva all’apposito test.
La piccola era affetta da alcune patologie, che l’avevano costretta sin dai tre mesi di vita a curarsi presso il celebre presidio ospedaliero romano, dove è stata costretta ad un ulteriore ricovero il 10 giugno scorso, per un rialzo termico consistente e permanente, a cui si è aggiunta anche una coagulopatia, tale da imporre un trasferimento nel reparto di Rianimazione.

Sottoposta al normale protocollo sanitario per questi casi, la piccola sembrava aver ripreso a star meglio, ma qualcosa di inaspettato è accaduto il 28 giugno scorso, giorno del decesso. La sera del decesso, infatti, la piccola stava riposando, quando è intervenuto un improvviso arresto cardio-respiratorio. Nonostante l’immediato intervento dei medici che l’avevano in cura, nulla è stato possibile per salvare la piccola.

Dall’Ospedale Bambino Gesù di Roma fanno sapere che per accertare il nesso di causalità tra la contrazione del virus del morbillo e il decesso, sono attualmente in corso degli accertamenti anatomo-patologiche.

Nell’attesa di scoprire le vere cause del decesso, che stando alle indicazioni date fino a questo momento potrebbe essere compatibile con la contrazione del virus del morbillo – preso probabilmente da qualche persona già contagiata – , i sanitari del presidio pediatrico romano sollecitano ancora una volta sull’importanza delle vaccinazioni, che sono l’unico strumento a disposizione per evitare che scoppino delle vere epidemie.

L‘Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato l’allarme morbillo in Italia, indicazione che è stata prontamente raccolta dal Ministero della Salute italiano, tanto da imporre l’obbligo delle vaccinazioni ai bambini in età scolare, al fine di proteggere la popolazione più debole dalla contrazione di patologie, che in altri Paesi, sono del tutto debellate.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Certe notizie se da un lato fanno rimanere senza parole, dall'altro fanno tanta rabbia: non è possibile morire di morbillo oggi. La scienza medica ha fatto si che oggi è possibile tutelarci e prevenire la contrazione di malattie pericolose e potenzialmente fatali, grazie alle vaccinazioni. Non vaccinare i figli per paura di non si sa bene cosa è un gesto da irresponsabili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!