Iscriviti

Calcio, blitz della Guardia di Finanza nelle sedi di 41 società di serie A e B

Gli uomini della Guardia di Finanza questa mattina hanno perquisito le sedi di 41 squadre di serie A e B, tra cui Juve Milan, Napoli e Lazio. Sospetti sui contratti tra procuratori, calciatori e club. E spunta il nome di Alessandro Moggi.

Cronaca
Pubblicato il 25 giugno 2013, alle ore 09:52

Mi piace
0
0
Calcio, blitz della Guardia di Finanza nelle sedi di 41 società di serie A e B
Pubblicità

I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli si sono recati stamani nelle sedi di 41 squadre di A, B tra cui Juventus, Napoli, Milan e Lazio, per acquisire la documentazione relativa ai contratti tra procuratori, calciatori e club.

Sembra che nell’inchiesta siano coinvolti almeno 12 procuratori e i reati ipotizzati dai pm, a vario titolo, sono associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fatture false e riciclaggio.

In particolare, sono sotto osservazione le modalità di trasferimento dei calciatori da una società all’altra, le attività di intermediazione dei procuratori, i contratti e le operazioni di compravendita e rinnovo contrattuale.

L’indagine nasce un anno fa dopo che gli uomini delle Fiamme Gialle acquisirono i contratti tra calciatori e procuratori nella sede del Napoli. I contratti acquisiti si riferiscono in particolare a rapporti, specifica una nota della Procura di Napoli, fra club e calciatori rappresentati dai procuratori sportivi Alejandro Mazzoni e Alessandro Moggi, figlio di Luciano Moggi, la cui abitazione è stata perquisita.

L’elenco delle società nelle cui sedi hanno operato i finanzieri comprende quindi: Lazio, Juventus, Napoli, Parma, Pescara, Palermo, Atalanta, Juve Stabia, Benevento, Genoa, Milan, Catania, Spezia, Piacenza, Livorno, Bari, Vicenza, Siena, Reggina, Parma, Chievo, Cesena, Grosseto, Gubbio, Lecce, Ternana, Sampdoria, Triestina, Fiorentina, Portogruaro, Brescia, Mantova, Torino, Albinoleffe. L’inchiesta riguarda anche alcune società straniere di cui non sono stati resi noti i nomi. I finanzieri sono andati anche nelle sedi di Inter, Roma e Udinese per acquisire documenti.

Altri video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!