Iscriviti
Bari
scrivi

Bari: spara al genero in auto con l’amante, arrestato

Un uomo scopre la relazione del genero con una ragazza e decide di punirlo sparando contro l'auto in cui i due si erano appartati cinque colpi di pistola.

Cronaca
Pubblicato il 11 marzo 2017, alle ore 21:09

Mi piace
12
Preferiti
0
Bari: spara al genero in auto con l’amante, arrestato
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Era da poco passata la mezzanotte di giovedì, quando una giovane coppia, lui 29enne, ma già noto alle forze dell’ordine per precedenti di spaccio, lei 20enne, incensurata, mentre era appartata a bordo della propria auto, vede avvicinarsi una utilitaria scura dalla quale partono ben cinque colpi di arma da fuoco che feriscono la ragazza.

Finita in ospedale con una ferita di striscio al fianco, la ragazza è stata giudicata guaribile in quindici giorni. 

Fino a qui i fatti a seguito dei quali si sono avviate le indagini che avevano optato in primis per un regolamento di conti tra clan.

Subito dopo però ci si è orientati verso il contesto familiare dell’uomo tant’è che si è ben presto si è giunti all’arresto del suocero dell’uomo che, messo alle strette, ha ammesso le sue colpe consegnando anche la pistola.

La pistola era stata nascosta su un albero, ed è stata trovata priva di cartucce: al momento l’uomo è in stato di fermo con l’accusa di detenzione illegale di arma clandestina, ma proseguono le indagini.

Il movente dell’insano gesto, molto probabilmente, deriva dal fatto che l’uomo sposato con la figlia del “giustiziere”, dopo la nascita del terzo figlio, aveva cominciato una relazione con la ventenne.Una spedizione punitiva riconducibile, pertanto, all’astio provato dall’uomo nell’ambito di forti dissidi familiari benchè, pare, la coppia fosse in fase di separazione.

Un’indagine lampo e, fotunatamente, una tragedia solo sfiorata che poteva finire peggio perché dopo i cinque colpi pare ci sia stata la fuga e il conseguente inseguimento finito poi in un nulla di fatto.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Maria Guerricchio - Un ragazzo di 28 anni già padre di tre figli in un'area popolare e con problemi e appartenenze difficili alle spalle. Immagino che l'esasperazione possa essere stata forte da entrambi i lati ma passare alla violenza è sempre un gesto insano. Per fortuna, nessuno si è fatto male sul serio e speriamo di non sentirne più di storie come questa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!