Iscriviti

Baby gang assalta treno: in ostaggio per ore trecento passeggeri

Un intero treno della tratta ferroviaria Ventimiglia-Torino è stato preso d'assalto da una banda di una quarantina di ragazzini, che hanno molestato e preso in ostaggio per cinque ore i circa trecento passeggeri presenti.

Cronaca
Pubblicato il 19 aprile 2017, alle ore 11:06

Mi piace
6
0
Baby gang assalta treno: in ostaggio per ore trecento passeggeri
Pubblicità

Non per tutti gli italiani è stata una bella Pasqua. Lo sanno bene i quasi trecento passeggeri del treno Ventimiglia-Torino che nei giorni scorsi sono rimasti ostaggio per diverse ore di una baby gang di circa quaranta ragazzini, che erano andati in Liguria per divertirsi.

Una banda di teppisti composta da decine di minorenni quasi tutti di origine nordafricana, di cui molti in evidente stato di ebrezza, ha terrorizzato per ore i passeggeri di un treno regionale che collega la Liguria al Piemonte. Un escaletion di provocazioni, soprusi, molestie, intimidazioni ed atti di vandalismo ai danni degli sventurati passeggeri, rei di aver preso lo sesso treno regionale per far rientro a casa.

Inizialmente il gruppo di ragazzini ha scelto di salire sull’ultimo vagone del convoglio. Lì hanno trovato dei passeggeri, tra cui anche due ragazze, che sono state molestate dai giovani del gruppo. Alcuni passeggeri presenti, infastiditi e molto preoccupati dalla tensione ormai creatasi hanno immediatamente chiamato le forze dell’ordine che, unitamente al personale delle Ferrovie presente, hanno deciso di bloccare il convoglio in una stazione intermedia lungo il tragitto.

Dai racconti fatti dai presenti sembra siano scoppiate due risse, che a stento i Carabinieri sono riusciti a sedare perchè c’era – come raccontato dai testimoni – chi fuggiva da un lato, per poi rientrare dall’altro.

Alcuni passeggeri hanno riconosciuto in alcuni di quei teppisti le stesse persone che anche al mattino avevano preso lo stesso treno per andare in Liguria, che avevano creato problemi e danneggiamenti e per questo bloccate e schedate dalle forze dell’ordine. Una tratta quella tra Torino e Cuneo che è tra le più pericolose d’Italia e, nonostante ci,ò priva di personale delle forze dell’ordine che assicurino l’ordine e la sicurezza a bordo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Non è una novità il fatto che su certi convogli ferroviari regionali ci sia un tasso di delinquenza elevatissimo e che sono più che altro terra di nessuno. Eppure paghiamo il biglietto, fiduciosi del fatto che iniziato il viaggio sul treno ci siano assicurati ordine e sicurezza. Ma se sono fatti noti, perché la Polizia non mette del personale su quei treni?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!