Iscriviti

Twitter, oltre alle iniziative per le prossime elezioni e contro il fake porn, si prepara ad una rivoluzione

Twitter, nelle scorse ore, ha annunciato le iniziative previste per le prossime elezioni italiane, e contro il propagarsi del fake porn: nel frattempo, diversi analisti ipotizzano che il futuro di tale piattaforma possa essere nei video in fuga da Facebook

Internet e Social
Pubblicato il 20 febbraio 2018, alle ore 12:54

Mi piace
7
0
Twitter, oltre alle iniziative per le prossime elezioni e contro il fake porn, si prepara ad una rivoluzione

Come accennato qualche settimana fa, Twitter è decisamente in ripresa. Se non per il numero totale di iscritti, ancora fermo a 330 milioni con troppi fake o bot mimetizzati, almeno nei ricavi, e nel valore azionario dell’azienda, molto migliorato ma ancora sotto quello dell’esordio in Borsa. Nel mentre il noto microblog del canarino azzurro pensa a come reinventarsi per cavalcare la ripresa, arrivano alcune iniziative in vista delle prossime elezioni italiane, e per fronteggiare il fenomeno del fake porn. 

Twitter, da qualche tempo, sta cambiando per uscire dal lungo tunnel nel quale la concorrenza l’aveva cacciata. Si è iniziato raddoppiando i caratteri dei cinguettii ma, a quanto pare, non è ancora abbastanza per innescare un circolo virtuoso che, a quanto pare, potrebbe presto iniziare grazie ai video.

A Gennaio, già Bloomberg aveva ipotizzato di una feature simil Snapchat per semplificare la condivisione dei video ma, di recente, a seguito della modifica del newsfeed di Facebook, molti analisti hanno iniziato a prevedere la fuga degli editori, e con essi degli inserzionisti, verso piattaforme alternative: è di questo parere, in effetti, sia l’analista di GBH Insights, Daniel Ives, che quello del Susquehanna Financial Group,  Shyam Patil, secondo il quale ci sono – se non nel breve termine ove si consiglia cautela – comunque segnali di miglioramenti incrementali e cambiamenti di tono per quel che riguarda le tendenze di spesa in Twitter che, verosimilmente, potrebbero trovare nei video un’area chiave.

Intanto, è tempo di mosse concrete, e la prima di queste si è tradotta – in Twitter – nello stop al “fake porn”, ovvero a quei filmati nei quali il volto della pornostar è stato sostituito da quello di attrici famose, ricorrendo all’intelligenza artificiale e ad applicazioni come “FakeApp”. Nei giorni scorsi, già Reddit aveva chiuso la community “deepfakes” in cui era nata questa moda che aveva preso di mira star come Scarlett Johansson,  Taylor Swift, e Gal Gadot (Wonder Woman), poi era toccato persino a Pornhub (aggregatore di canali verticali erotici) proibire i porno tarocchi, ed ora arriva – come confermato da un portavoce dell’azienda a Motherboard – Twitter che, nello specifico, ha annunciato la sospensione degli account che si occupano di fake porn, e di quelli che hanno pubblicato video o foto di tal genere senza l’autorizzazione dei soggetti coinvolti. 

Infine, le prossime elezioni italiane del 4 Marzo. Twitter ha annunciato, nelle scorse ore, le iniziative che metterà in campo per l’occasione. In sostanza, si tratterà di abilitare gli hashtag #Elezioni, #Elezioni2018, e #ItalyElection2018, che – quando usati – verranno associati automaticamente all’icona di un’urna colorata col tricolore della bandiera italiana: lo scopo, ha spiegato la piattaforma, è quella di aiutare gli utenti a individuare e seguire le discussioni che parleranno delle nostre prossime consultazioni, favorendo anche la partecipazione tramite commenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sulle iniziative relative alle elezioni, francamente mi aspetto di meglio che qualche hashtag e un'iconcina: spero si chiudano un bel po' di account fake controllati per manipolare la formazione delle opinioni, e che si argini meglio la circolazione delle bufale. Utile, invece, proprio perché più incisiva, la mossa contro il fake porn. Per il resto, sull'arrivo di ondate di video su Twitter, dipenderà molto dal modo in cui verrano contestualizzati nei cinguetii: trasformare tale piattaforma in un carosello caotico sulla falsa riga di Instagram sarebbe più di nocumento che altro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!