Iscriviti

Twitter copia l’upload multimediale di Snapchat, e genera le anteprime delle foto con le reti neurali

Twitter, secondo alcuni rumors, si preparerebbe a copiare il modo in cui Snapchat semplifica il caricamento e la condivisione di foto e video: nel frattempo, ha introdotto l'uso delle reti neurali per la creazione delle anteprime delle foto postate.

Software e App
Pubblicato il 26 gennaio 2018, alle ore 13:28

Mi piace
9
0
Twitter copia l’upload multimediale di Snapchat, e genera le anteprime delle foto con le reti neurali

Twitter, la più nota piattaforma di microblogging al mondo, costantemente utilizzata dagli utenti per informarsi in tempo reale su quel che accade, ha attraversato, di recente, non pochi epocali cambiamenti (vedi il limite dei caratteri per cinguettio portato a 280, ed il varo del tweetstorm). Tuttavia, è anche nelle piccole cose che può progredire una piattaforma: nel quartier generale di San Francisco ne sono ben consapevoli e, per tale motivo, hanno annunciato l’uso delle reti neurali per ritagliare intelligentemente le anteprime delle foto, e lasciato trapelare un sistema di condivisione dei video ispirato a Snapchat

Il 24 Gennaio, Twitter – tramite un post sul suo blog ufficiale – ha pubblicato una notizia tecnica piuttosto interessante, relativa al modo in cui verranno accorpate le foto in piccole anteprime, in modo da lasciare il NewsFeed delle persone più pulito, senza rinunciare alla ricchezza espositiva delle immagini, supportate da almeno 7 anni.

Ebbene, sino ad ora, le anteprime in questione venivano generate automaticamente in base al riconoscimento dei volti, o al rilevamento della parte centrale delle foto, con esiti non sempre efficaci: con la novità che, invece, verrà progressivamente (ed a breve) inserita sulla piattaforma web, ed applicativa, di Twitter, il processo di generazione delle anteprime verrà gestito da reti neurali, addestrate a riconoscere la salienza (ovvero la parte che il cervello ritiene più importante) delle foto, e ottimizzate – in base al principio della “distillazione della conoscenza” – ad operare in tempo reale, con una velocità 10 volte maggiore che in precedenza. 

La seconda novità relativa a Twitter è stata svelata dal portale Bloomberg, che ha fatto riferimento a fonti bene informate sui fatti, e riguarda la semplificazione dei passaggi necessari a far sì che, sul microblog del canarino azzurro, si possano condividere foto e video: il punto di riferimento, secondo quanto rivelato, è Snapchat che, col suo fare “moderno” (parole del CEO di Twitter, Jack Dorsey) si apre direttamente sulla fotocamera, consentendo di realizzare foto, mini clip e concatenazione di snap in pochi e semplici gesti. Tutto il contrario di quanto, ad oggi, avviene in Twitter che, invece, costringe gli utenti a portarsi nel form di digitazione, a cercare l’icona della fotocamera, ed a pescare foto e video dalla propria gallery prima di tornare al form di prima, e inviare il tutto al proprio NewsFeed.

Attualmente, il progetto in questione è stato definito ancora in divenire e, quindi, non sono emerse le tempistiche per un suo rilascio pubblico: la Borsa di New York, però, ha già segnato un ulteriore calo del 2.47% per le quotazioni di Snap Inc, segno che gli investitori dell’app di Evan Spiegel sono sempre più preoccupati dai molteplici fronti di concorrenza che, negli ultimi tempi, si stanno aprendo attorno alla “loro” creatura.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Twitter si sta muovendo, dopo i grossi cambiamenti del recente passato, a piccoli passi verso il miglioramento dell'esperienza utente: in tal senso, generare delle anteprime - più precise ed adatte - delle tante foto condivise ogni giorno potrebbe migliorare la fruizione dei contenuti nei NewsFeed, mentre la novità relativa all'upload multimediale in stile Snapchat potrebbe ovviare al problema delle condivisioni, in continuo calo da parte dei semplici utenti che, troppo spesso, usano tale piattaforma più che altro per leggere e commentare l'attualità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!