Iscriviti

Facebook tra novità per il Marketplace, i Creators, il client Android e quello per Windows

Facebook, annunciate diverse novità in favore dei creators, per aiutarli a monetizzare le loro attività, tornata tra le app del Microsoft Store, si è dedicata anche a migliorare la sua app per Android, e le funzionalità del proprio Marketplace.

Internet e Social
Pubblicato il 4 aprile 2021, alle ore 12:01

Mi piace
7
0
Facebook tra novità per il Marketplace, i Creators, il client Android e quello per Windows

Impernata anche in piccole novità, Facebook ha serbato diverse iniziative per i Creators, e qualche miglioria per il Marketplace: il tutto senza dimenticare qualche esperimento applicativo, ed un restyling al client Android.

Rimossa improvvisamente un anno fa, l’app di Facebook per Windows è riapparsa nel Microsoft Store, in versione beta, come Progressive Web App: in quanto basata sul sito web accessibile da browser, integra anche il tema scuro. Risale a pressappoco 4 anni fa l’introduzione, sul social, delle Storie che, prossimamente, potrebbero essere più attrattive per i creators, almeno secondo un test varato di recente con alcuni creatori di contenuti, che prevede la possibilità di collocare adesivi pubblicitari nelle Storie. Questi adesivi visualizzerebbero delle inserzioni contestualmente legate al tema del contenuto ospitante (es. dove poter comprare dei souvenir o alloggiare, se la Storia parla di una città d’arte visitata).

La pubblicità, tuttavia, è in arrivo anche sui video corti. In passato, il vincolo per collocare uno spot (dopo il 45° secondo) era che il video durasse almeno 3 minuti mentre, ora, è possibile collocare della pubblicità (dopo il 30° secondo) anche nelle clip di almeno 1 minuto. Tale novità, però, non è stata messa a disposizione di tutti: per inserire spot nei video, occorre che i creators, nei precedenti due mesi, abbiano caricato almeno 5 video o eseguito altrettante dirette, e totalizzato 600mila visualizzazioni sui video o le dirette trasformate in video.

Parimenti, nel caso degli streamer, nello stesso lasso di tempo sarà necessario che gli siano stati visualizzate almeno 60mila ore di diretta.Da qualche tempo Facebook ha introdotto una valuta digitale, le Stars o stelline, che permette di dare una mancia ai propri creators preferiti, ai quali sarà corrisposto 1 centesimo di dollaro a stellina ricevuta. A tal proposito Facebook, che ha promesso anche Stars gratuite nel corso di alcuni eventi, ha ufficializzato investimenti in funzionalità e in fondi per pubblicizzare il sistema delle Stars.

Tra le novità rese note in favore dei creators, spiccano anche l’arrivo degli abbonamenti dei fan in ulteriori 10 mercati, e degli eventi a pagamento in 24 nuove nazioni, per un totale – ora – di 44 (Italia compresa).

Infine, prendendo spunto da Google Cameo, Facebook ha riferito di esser al lavoro su Super, un’app che, dietro pagamento di una data somma, permetterà agli utenti una più diretta interazione col beniamino del loro live preferito, ad esempio inviandogli messaggi, facendogli domande, o scattandosi con lui un selfie virtuale.

Diverse notizie provengono anche dai leaker di Testing Catalog. Nello specifico, sembra che alcuni utenti abbiano incominciato a notare, sul loro client Facebook per Android, una novità annunciata ad Ottobre, ovvero la possibilità di navigare nel Feed attraverso un sistema di filtri, consentito da tre schede, ovvero da Home (il Feed com’è ora), Recenti (coi post in ordine cronologico), e Preferiti (con la possibilità di scegliere sino a 30 persone o Pagine di cui leggere più cose o leggere i post per primi).

In relazione al Marketplace, invece, è arrivata su Android una novità dalla versione web del social, che permette di visualizzare in una particolare sezione degli elementi salvati (da cui accedere anche ad altre raccolte) in cui l’utente può visualizzare gli articoli del Marketplace salvati in quanto preferiti. Tra le impostazioni account del Marketplace, infine, è arrivata la voce che permette d’impostare una modalità vacanza, durante la quale i follower e acquirenti non potranno contattare il venditore, con una notifica del cambio status che sarà inviata a quanti seguono il dato venditore momentaneamente assente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Con le notizie anticipate da Testing Catalog, emerge come il Marketplace stia diventando davvero una valida alternativa ad eBay e Amazon, anche se è molta la strada da fare: al momento, la novità delle tre schede per il NewsFeed risulta assai poco diffusa. Le novità relative ai creators sono davvero tante e, nel momento in cui saranno effettivamente distribuite su tutti i mercati, non v’è dubbio che inizieranno a far sentire i loro effetti, con gli utenti più creativi e prolifici finalmente remunerati per quel che condividono.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!