Iscriviti

Facebook: sostegno imprese locali, lotta alla disinformazione, aggiornamento iPadOS

Davvero corposa la serie di novità con cui Facebook ha inaugurato la coda settimanale, all'insegna di iniziative contro le fake news da coronavirus, del sostegno alle imprese locali, e di un aggiornamento che certo migliorerà la produttività sugli iPad.

Internet e Social
Pubblicato il 14 maggio 2020, alle ore 13:51

Mi piace
10
0
Facebook: sostegno imprese locali, lotta alla disinformazione, aggiornamento iPadOS

Il noto social network Facebook, di recente in prima linea sul fronte della disinformazione da coronavirus, come confermato dai dati di un report diffuso nei giorni scorsi, ha comunicato il varo di diverse iniziative di sostegno alle imprese colpite, in seguito all’attuale emergenza sanitaria, da una forte crisi economica. Inoltre, è stato confermato il roll-out di un atteso aggiornamento per la produttività su iPadOS

Non v’è dubbio che l’attuale pandemia da coronavirus, fronteggiata con la quarantena dei cittadini ed il lockdown delle attività commerciali, abbia causato una grave depressione economica, con molte attività che rischiano di chiudere, e molte altre che hanno comunque perso, per diversi mesi, il contatto più immediato con la propria clientela. Conscia di ciò, Menlo Park ha appena messo a disposizione un nuovo tipo di post, particolarmente utile alle piccole attività o alle amministrazioni locali, rappresentato dalla denominazione “Aggiornamento sul COVID-19“: tramite questa nuova tipologia di contenuto, condivisibile per informare la propria utenza sulle pratiche di sicurezza adottate per la riapertura, il varo di nuovi servizi, o la modifica nella reperibilità dei propri prodotti, i soggetti interessati potranno avere un’ampliata visibilità in diverse aree del social, avendo più possibilità di raggiungere un maggior numero di persone nella comunità locale di riferimento

Da segnalare che i post in questione, raggruppati in uno spazio univoco, saranno accessibili da un messaggio pinnato in alto nel NewsFeed delle persone, ma anche dall’hub allestito da Facebook per tenere aggiornati sull’attuale emergenza sanitaria: tuttavia, non sarà possibile conferire la natura di “Aggiornamento sul COVID-19” a vecchi post, taggandoli, per evitare l’emergere di iniziative falsate. Sempre con lo scopo di sostenere la ripresa delle piccole aziende, offrendo loro visibilità, il social in blu ha attivato, un po’ come fatto su Instagram a suon di sticker, l’etichetta #CompraKm0 che farà da criterio di raggruppamento per i post pubblicati in sostegno delle piccole imprese cui si tiene maggiormente: inoltre, Menlo Park ha fatto sapere che sosterrà il progetto del Gruppo Giovani di Confcommercio-Imprese per l’Italia, noto come “Il negozio vicino“, che – raggruppati i negozi della zona per tipologia e località – permetterà agli utenti di visionare le loro offerte e di procedere a contattarli per farsi consegnare a domicilio quanto scelto. 

In tempi di coronavirus, oltre all’emergenza economica, il social di Mark Zuckerberg si è offerto di affrontare anche quella della disinformazione in tema COVID-19. A tal proposito, diffondendo i dati del “Community Standards Enforcement Report“, il team in blu ha reso noto di aver rimosso, quanto a bufale e fake news, qualcosa come 2.5 milioni di post su test per il morbo, i disinfettanti, e le mascherine: in aggiunta a ciò, l’etichetta di avvertimento (efficace in ottica dissuasiva nel 95% dei casi) per indurre le persone a non cliccare su determinati contenuti è stata apposta a oltre 50 milioni di post, e oltre 2 miliardi di utenti sono stati reinstradati verso le info condivise dalle autorità sanitarie, mediante i pop-up per Instagram/Facebook, e l’Hub ad hoc accessibile dalla barra laterale del social. Con lo scopo di fronteggiare anche l’ondata di messaggi d’odio che si è scatenata negli ultimi tempi, invece, misure correttive sono state intraprese per circa 1.5 milioni di post.

La prossima frontiera di Facebook, però, sarà quella dell’individuare e rimuovere i messaggi d’odio ed il bullismo online praticati mediante i meme: a tal proposito, il quotidiano The Independent riferisce del varo, da parte del social, di un concorso, con 100 mila dollari di montepremi, che premierà gli sviluppatori che inventeranno un algoritmo AI in grado di riconoscere questa categoria di contenuto, combinando e contestualizzando immagini e testo. 

Infine un aggiornamento destinato agli iPad. Con la release 269.0 di Facebook per iPadOS, già disponibile nell’App Store, arriva il supporto a due modalità di multi-tasking, quali lo Split View, per avere Facebook affiancato a un’altra app (utile per condividere convenuti trovati sul web), e lo Slide Over, per avere il social in versione flottante su un’altra app visualizzata a schermo intero, di modo da poter trarre da quest’ultima i riferimenti per scrivere un post. Al momento, non risulta possibile né affiancare due finestre di Facebook, né sfruttare il drag&drop e l’uso del mouse. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che sul tema della disinformazione, Facebook si è davvero impegnato molto, ultimamente, e non solo in tema di coronavirus: magari rimuoverà ancora troppo pochi post, ma le iniziative per rendere più consapevoli gli utenti non mancano. Ottime, però, soprattutto, le soluzioni per garantire maggiore visibilità alle imprese locali, nella particolare contingenza attuale: sull'aggiornamento per iOS, infine, è un peccato che manchi il supporto a mouse e drag&drop, sebbene la speranza è che tale lacuna sia presto colmata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!