Iscriviti

Disney + e ChuChu TV: ecco i nuovi protagonisti dello streaming online on demand

Di recente, si sono affacciate nel panorama dello streaming online on demand due nuovi protagonisti, Disney + e ChuChu TV, che rischiano di sconvolgere gli attuali equilibri, ruotanti attorno alle colonne di Netflix e YouTube.

Internet e Social
Pubblicato il 10 novembre 2018, alle ore 19:32

Mi piace
10
0
Disney + e ChuChu TV: ecco i nuovi protagonisti dello streaming online on demand

Le vivacità del mercato multimediale è tale che, ormai, le posizioni più consolidate di oggi potrebbero non esserlo più domani: questo è quanto emerge anche dal prossimo arrivo – sul mercato dello streaming on demand – di Disney +, in ottica anti Netflix, e dalla continua ascesa – a scapito di YouTube – di ChuChu TV.

Che Disney fosse interessata a far da sé, era evidente da almeno un paio di anni. Al CES 2017 di Las Vegas, l’azienda presentò un set-top box Android, il Disney Kids TV, animato da Android e realizzato da Snakebyte: prezzato a 99 dollari, il supporto consentiva l’accesso a giochi, musica, serie, film, e programmi TV. Poco dopo, messa a regime l’acquisizione di Fox, arrivò l’annuncio che – entro il 2019 i contenuti Disney sarebbero spariti da Netflix, con buona pace dei 130 milioni di utenti di quest’ultima sparsi in più di 190 paesi.

Quel momento sembra giunto: dopo i primi accenni dello scorso Agosto, l’azienda con sede nella californiana Burbank ha ufficializzato l’arrivo, entro il 2019 ed a cominciare dagli USA, della piattaforma multimediale Disney + con, al suo interno, davvero molti contenuti. Tra questi ultimi, vi saranno film Disney, sia grandi classici che recenti, produzioni legate all’universo Star Wars (es. la serie prologo di Rogue One, dedicata a Cassian Andor, o la nuova stagione di “Star Wars: the clone wars”), quelle in ambito Marvel (es. la serie dedicata a Loki), documentari National Geographic, serie tv giovanili (una nuova “High School Musical”), cartoni animati di serie rivisitate o classiche, film d’animazione della Pixar (compresa una serie tratta da “Monster & Co.”). 

A questo punto, gli unici dettagli che mancano sono quelli di sottoscrizione di Disney + negli USA e, ovviamente, gli eventuali piani di erogazione del servizio anche in altri mercati

Anche per YouTube (in versione Kids) si prospettano tempi duri, visto il continuo successo (tra i canali online più visti al mondo, occupa la 17esima posizione, ben più avanti di Nickelodeon, che è 422esimo, o di PeppaPig TV, 662esima), di ChuChu TV, fondata qualche anno fa da Vinoth Chandar, e specializzata nel produrre video bidimensionali, coloratissimi e musicati, per bambini: la piattaforma, nata un po’ per caso (l’AD aveva caricato su YouTube un’animazione fatta da sè per intrattenere la appena nata figlia ChuChu e, visto il successo, aveva dovuto creare un canale ad hoc, e poi addirittura una società di produzione), continua a mietere successi, con circa 500 mila nuovi iscritti al mese, ed il supporto a sempre nuove lingue (all’inglese si sono aggiunte francese, portoghese, e spagnolo). In più, a quanto pare, grazie ad un accordo con Dream Theater, ChuChu TV si è anche aperta al merchandising con giocattoli legati ai suoi personaggi…

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La notizia dell'arrivo, in Rete, della piattaforma Disney + era nell'aria: i presupposti c'erano tutti: non parliamo, poi, dei contenuti. Considerando che da anni Disney non si limita ai contenuti per bambini, direi che la concorrenza se la vedrà molto, molto, brutta. Rispetto alla potenza di fuoco di Disney +, ChuChu TV è ancora agli esordi: i numeri, e le mosse del management, però, promettono assai bene.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!