Iscriviti

E’ morto durante la notte Fabrizio Frizzi. Aveva da poco compiuto 60 anni

Durante questa notte si è spento, all'ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale, il noto conduttore Fabrizio Frizzi. Aveva 60 anni

Televisione
Pubblicato il 26 marzo 2018, alle ore 07:33

Mi piace
18
0

E’ venuto a mancare Fabrizio Frizzi, uno dei volti più amati della televisione italiana.

Durante la serata di ieri, domenica 25 marzo, era stato ricoverato all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. Il decesso è avvenuto durante la notte. A darne l’annuncio la moglie Carlotta, il fratello Fabio ed i Familiari che così dicono: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”.

Lo scorso 23 ottobre Fabrizio fu improvvisamente colto da una lieve ischemia durante la registrazione di una delle puntate del “L’eredità”, il game show di Rai 1 che conduceva con successo tutte le sere su Rai 1. Fu immediatamente ricoverato al Policlinico Umberto I per accertamenti e dimesso qualche giorno dopo.

Tornò alla guida del game show il 15 dicembre scorso, dopo essere stato sostituito per qualche settimana da Carlo Conti, commentando con la sua solita simpatia in questo modo: “L’Eredità è una gioia, fa bene anche al fisico”.

Il 5 febbraio scorso ha compiuto 60 anni.In un’intervista, in quella occasione, parlando della malattia che lo aveva recentemente colpito disse: “Non è ancora finita. Se guarirò, racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando”. 

Parole di cordoglio sono immediatamente giunte da parte della Rai. “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano. Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico”

Queste, tra le altre, le parole spese nei confronti di Fabrizio da parte della Rai, a sottolineaere quanto la stima nei confronti di Fabrizio non fosse solo di natura professionale ma anche e sopratutto di natura umana.

Cosa ne pensa l’autore
Giovanni Rosato

Giovanni Rosato - Provo molto dispiacere per la scomparsa di Fabrizio Frizzi. Mancherà la sua capacità di intrattenere e divertire il pubblico con il suo immancabile garbo, senza mai eccedere in alcun senso. Ammirevole, fino alla fine, la sua discrezione nel parlare della sua malattia, di cui avrebbe invece voluto parlare solo quando questa si fosse del tutto risolta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!