Iscriviti

WhatsApp Web: col nuovo aggiornamento arriva una versione "castrata" della modalità PiP per i video

Secondo i leaker di WABetaInfo, un'importante novità di WhatsApp - appena introdotta nella sua versione per smartphone - è parimenti arrivata, seppur con qualche limitazione, anche nella variante web based: ecco di cosa si tratta.

Software e App
Pubblicato il 21 dicembre 2018, alle ore 20:18

Mi piace
11
0
WhatsApp Web: col nuovo aggiornamento arriva una versione "castrata" della modalità PiP per i video

WhatsApp, sempre alle prese con migliorie e nuove feature, ogni tanto – per non lasciare indietro la sua versione web based, accessibile dal browser su PC e Mac – porta anche su quest’ultima le innovazioni già comparse sulle varianti per Android e iOS. Proprio quello che è appena accaduto con la nuova versione online di WhatsApp che, ora, supporta una qualche forma di video PiP (Picture in Picture).

I leaker di WABetaInfo, una vera autorità quanto a indiscrezioni sul noto messenger in verde, hanno scoperto che, con il rilascio della versione 0.3.1846 di WhatsApp Web, oltre a normali incrementi di stabilità e correttivi di bug, vi è anche una forma di supporto all’esecuzione dei video in modalità Picture in Picture.

Tale modalità, adottata tempo fa anche da Google, tramite Chrome, per i video YouTube, era stata inserita non più di qualche giorno fa nel corrispettivo androidiano di WhatsApp, dopo varie settimane di sperimentazione in test: in sostanza, permette all’utente di continuare a vedere un video, ricevuto in chat, all’interno di un pop-up riposizionabile, nel mentre si è intenti a far altro, passare ad un’altra chat, continuare a digitare del testo, esplorare il menu della piattaforma, ma sempre all’interno di WhatsApp. 

La variante della modalità Picture in Picture attualmente prevista in WhatsApp Web è, però, al momento, più limitata di quella in auge su Android, visto che il supporto per i video tratti da YouTube, Streamable, Facebook, ed Instagram, è destinato a essere introdotto solo in un secondo momento: per ora, quindi, ci si dovrà accontentare del supporto riconosciuto verso i video caricati manualmente, dalla gallery del terminale. 

Normalmente, la versione web di WhatsApp tende ad aggiornarsi automaticamente, ad ogni accesso dell’utente verso l’indirizzo corretto della medesima ma, qualora ciò non dovesse accadere, è possibile forzare l’update tramite la cancellazione della cache del browser. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Questo è uno dei rari casi in cui una novità, introdotta primariamente nella versione smartphone di WhatsApp, arriva a stretto giro anche in quella web (poco più che un mirror della prima): peccato, però, che - messa così - la modalità di fruizione Picture-in-Picture dei video sia privata di un bel po' delle sue abituali capacità operative.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!