Iscriviti

WhatsApp: oltre alle griglie di allineamento, ricompare la "modalità vacanza"

WhatsApp prosegue nello sviluppare funzionalità che rilascerà in un secondo momento dopo lunghe sessioni di test: tra le novità in divenire è riapparsa la modalità vacanza che, lungi dall'esser accantonata, sembra destinata a essere più flessibile che pria.

Software e App
Pubblicato il 3 settembre 2020, alle ore 13:39

Mi piace
6
0
WhatsApp: oltre alle griglie di allineamento, ricompare la "modalità vacanza"

Nelle scorse ore, WhatsApp, che sta già testando altre funzionalità, tra cui la modalità account multi-device, e la ricerca avanzata, ha rilasciato un nuovo, apparentemente poco ricco, aggiornamento nel canale beta dedicato al client per Android che, ora, reca come numero di release il seguente 2.20.199.8, prontamente sottoposto all’attività di reverse engineering dai leaker di WABetaInfo, alla ricerca di feature non palesi al pubblico.

I noti divulgatori informatici, alle prese con la summenzionata versione sperimentale di WhatsApp, vi hanno scorto evidenze di una funzionalità, avvistata sin dal 2018, nota come “modalità vacanza” che, nei mesi scorsi, sembrava essere stata accantonata definitivamente da Menlo Park. In realtà, come mostrato in alcuni screenshot portati alla luce, la funzione, che permette di conservare in archivio alcune chat anche al sopraggiungere di un nuovo messaggio, è ancora in sviluppo e, anzi, ha appena fatto segnare dei passi in avanti.

Secondo lo step appena raggiunto dalla Modalità Vacanza, la stessa, una volta attivata, farà comparire – in cima all’elenco delle chat – la sezione Archived Chats al cui interno, dopo un tocco, si paleserà il pulsante Notifications: quest’ultimo porterà all’interno di una finestra, ove si potrà stabilire con maggiore precisione il funzionamento della nuova funzione.

Ad esempio, sarà possibile stabilire come dovrebbe comportarsi WhatsApp all’arrivo di un nuovo messaggio (mostrare il nuovo messaggio arrivato in Home o, diversamente, mantenere le chat nell’archivio al quale erano state relegate). In più, si potrà impostare un lasso di tempo (per ora fissato a 6 mesi) di inattività delle chat, raggiunto il quale le stesse verranno automaticamente archiviate per far pulizia nell’interfaccia.

Le novità individuate nella beta 2.20.199.8 di WhatsApp, però, non si esauriscono certo qui, anzi. Addentrandosi nei meandri del codice applicativo, gli insider di cui sopra hanno notato lo sviluppo delle linee guida, ovvero di una griglia che aiuterà l’utente nel collocare e allineare testi, adesivi, ed emoji, su video, GIF e immagini, prima di aggiornare uno Status, o d’inviare un contenuto visuale in chat. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La notizia in questione è davvero ottima per chi ha l'elenco delle chat di WhatsApp un po' "incasinato", e magari vorrebbe cancellare alcune chat poco interessanti, ma è frenato dal farlo per vari motivi. Il modo in cui la funzione si sta sviluppando mi sembra valido, ma tenderei a includere più opzioni nell'auto-archiviazione delle chat: un limite fisso di 6 mesi è poco flessibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!