Iscriviti

WhatsApp: in roll-out in beta su iOS la crittografia dei backup su iCloud

Una funzione lungamente attesa in casa WhatsApp, quella dei backup crittografati online, ha iniziato a essere rilasciata, a partire dalle versioni beta di WhatsApp per iOS: ecco come funziona.

Software e App
Pubblicato il 7 ottobre 2021, alle ore 11:01

Mi piace
4
0
WhatsApp: in roll-out in beta su iOS la crittografia dei backup su iCloud

Quanto successo nelle scorse ore a proposito di Twitch dimostra quanto sia importante proteggere la sicurezza dei dati, e quanto ora occorra stare molto attenti perché, nel caso il summenzionato furto di dati contenga anche delle password, potrebbero essere a repentaglio gli account anche di altri servizi, qualora si abbia la brutta abitudine di riusare la stessa password. Ciò si riconduce in qualche modo a WhatsApp, ed alla novità appena rilasciata da quest’ultima, nel canale beta per iOS.

Secondo i leaker di WABetaInfo, WhatsApp, dopo aver rilasciato la beta 2.21.200.14 nel canale TestFlight, ha abilitato, ad alcuni tester, la funzione che permette di ottenere la crittografia end-to-end dei backup delle chat di WhatsApp istradate sul cyberlocker di Apple, iCloud ove, sino a poco tempo fa, i suddetti backup non erano criptati, con la conseguenza che un hacker, prelevata una password riciclata da altri servizi, o indovinandone una troppo semplice, avrebbe potuto entrare, via ID Apple, in iCloud e leggere le conversazioni dell’utente (a meno che quest’ultimo non avesse, saggiamente e per tempo, abilitato l’autenticazione a due fattori). 

Scaricata la beta 2.21.200.14 di WhatsApp e WhatsApp Business per iOS, per vedere se sia possibile usare la funzione dei backup criptati, che blinda i salvataggi online delle chat mediante una password o un passcode di 64 caratteri (da non dimenticare visto che, non essendo comunicati a WhatsApp o Facebook, in caso di smarrimento degli stessi, non sarà possibile ripristinare le chat), è necessario entrare nelle impostazioni di WhatsApp.

Quivi giunti, si può procedere col seguire un particolare percorso che prevede, dalla sezione Chat, di accedere alla sotto-sezione Backup di chat e, poi, alla voce ​​Backup crittografato end-to-end.

Dopo aver attivato tale funzione, gli esperti di WABetaInfo consigliano, parimenti, di disattivare il backup automatico di WhatsApp su iPhone, che non gode della crittografia end-to-end, partendo dalle impostazioni del melafonino, e seguendo il percorso “Il tuo nome > iCloud > Gestisci spazio di archiviazione > Backup > Disattiva WhatsApp”. In seguito, qualora si sia cambiato iPhone, magari con uno dei nuovi modelli annunciati a Settembre, si dovrà ripristinare manualmente le chat, e l’annessa cronologia, dall’interno di WhatsApp. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che WhatsApp, con la crittografia end-to-end che dei backup, sta mettendo a segno un bel colpo a favore della privacy, un qualcosa difficile da contestare: speriamo, però, che per l'implementazione stabile di tale funzione, anche per Android, non occorra attendere i consueti tempi biblici tipici del team di Zuckerberg.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!